UNITN – LA GUERRA IN GALIZIA NELL’UNIDICESIMA PUNTATA

0
41

La puntata è dedicata alla presa della fortezza di Przemysl, in Galizia, e alle vicende che accompagnarono il lungo assedio. Le truppe dell’imperial-regio esercito vi si erano rifugiate 133 giorni prima, per resistere all’avanzata dei russi. Al confine tra le attuali Polonia e Ucraina, la grande fortezza ospitava circa 100.000 soldati austro-ungarici, reduci da una serie di sconfitte subite contro le truppe dello Zar. Numerosi i tentativi di prendere la fortezza, e con essa di strappare la Galizia all’Impero asburgico.

La vicenda della fortezza è contornata di numeri: la durata in giorni, i soldati, i caduti. Nell’infografica del mese, incentrata appunto sull’assedio alla fortezza, i numeri di Przemysl, della resistenza austro-ungarica all’avanzata russa in Galizia.

Galizia che, fin dall’estate del 1914 e a causa della vastità del fronte in quell’area, fu teatro di avanzate e ritirate da ambo le parti. Russi e austro-ungarici conquistavano terreno tanto velocemente quanto lo perdevano. In questa guerra di movimento a subire le conseguenze degli spostamenti del fronte, fu la popolazione civile. Il drammatico destino di donne, bambini e anziani è protagonista della galleria fotografica di questo mese.

Con la tavola del mese, si abbandona il fronte orientale e si rimette piede nello stivale italico. Nel mese di marzo del 1915 Gianni e Federico Caproni fondarono la Società per lo sviluppo dell’aviazione e con essa avviarono la produzione industriale di areoplani. Se da una parte aerei sempre più veloci e moderni divennero capaci di superare trincee e fili spinati, dall’altra, ad occidente, sul fronte dello Champagne, trincee, fango e filo spinato continuavano a intrappolare i soldati.

[Photocredit www.wikipedia.org]

Comments

comments