Vini Doc Sicilia ad Aspen in USA

USA – Il Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia tra i grandi vini del mondo ad Aspen, in Colorado (USA), ospite del Food & Wine Classic, uno dei più importanti eventi mondiali dedicato all’enogastronomia d’eccellenza, organizzato dalla prestigiosa rivista di food, wine e lifestyle.

Tra showcooking, seminari, feste e 80 chef in azione ai fornelli, nel weekend enogastronomico americano, ospite del Food & Wine Classic, uno dei più importanti eventi mondiali dedicato all’enogastronomia d’eccellenza, organizzato dalla prestigiosa rivista di food, wine e lifestyle: il ritrovo internazionale è tra i più importanti del settore.

Tra showcooking, seminari, feste e 80 chef in azione ai fornelli, nel weekend enogastronomico più esclusivo dell’anno targato USA, appassionati ed esperti hanno potuto assaggiare i vini della denominazione Doc Sicilia, ricchi di sapori e profumi.

“Non potevamo mancare, anche quest’anno, al Food & Wine di Aspen – ha commentato Antonio Rallo, presidente del Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia – Nei tre giorni dell’evento abbiamo avuto un numero notevole di curiosi e winelovers. I vini della Doc Sicilia sono particolarmente apprezzati negli Stati Uniti, primo mercato di vino al mondo in cui si registrano costanti aumenti delle vendite e in cui continuiamo a investire con progetti promozionali. Dopo gli ottimi risultati riportati nei primi mesi di quest’anno dalla Doc Sicilia, le stime di crescita si stanno concretizzando e al 31 maggio si registra un incremento del 146% di imbottigliato rispetto allo stesso periodo del 2017. Alla luce di questi traguardi, è sempre più fondamentale far viaggiare i vini siciliani nel mondo. Cogliere occasioni come il Food&Wine di Aspen serve infatti a raccontare la ricca viticoltura della nostra isola”.

Appassionati ed esperti hanno potuto assaggiare i vini della denominazione Doc Sicilia, ricchi di sapori e profumi.

Assovini Sicilia riunisce alcune delle più rinomate aziende vitivinicole che portano il nome della Sicilia nel mondo. Nata nel 1998 da un’idea di tre dei più importanti attori dell’enologia di quest’isola, Diego Planeta, Giacomo Rallo e Lucio Tasca d’Almerita, oggi l’associazione include circa 70 soci accomunati da tre elementi: il controllo totale della filiera vitivinicola, dal vigneto alla bottiglia, la produzione di vino di qualità imbottigliato e la visione internazionale del mercato.

Ufficio Stampa Sopexa