PIL: nel 2018 in Alto Adige prevista una crescita del 2.5%

0
331

Cresce l’economia in Alto Adige: secondo uno studio dell’Istituto provinciale di statistica ASTAT, si stima infatti che l’incremento del prodotto interno lordo nel 2017 raggiunga il +1,7%. Dati ancora più confortanti per quanto riguarda il 2018, visto che alla luce dell’analisi congiunturale la crescita del PIL dovrebbe toccare il +2,5%. Si tratta di dati superiori rispetto alla media italiana (+1,5% per il 2017 e +1,4% per il 2018) e in linea con i tassi di crescita del PIL che si registrano in Austria e Germania. Secondo lo studio ASTAT (in allegato) lo sviluppo congiunturale dell’Alto Adige è legato alla crescita economica mondiale, e la dinamica espansiva sembra essere sostenuta in particolare dalle esportazioni.

È da sottolineare tuttavia come ogni previsione sia ca- ratterizzata da un margine di incertezza e quindi da una possibile fascia di oscillazione sia verso l’alto che verso il basso. Determinati mutamenti delle condizioni economiche (ad esempio, le misure delle Banche cen- trali, le trattative per la Brexit tra UE e Gran Bretagna, la politica economica degli Stati Uniti, i conflitti geopoli- tici) sono prevedibili solo in maniera limitata. Inoltre gli uffici di statistica provvedono ad effettuare regolari revisioni retroattive dei dati inseriti nelle serie storiche, cambiando così anche la situazione di partenza da cui sono state estrapolate le previsioni.