Agenzie di viaggio del Trentino – Alto Adige in assemblea

Un settore lentamente in ripresa, dopo anni di difficoltà. Le agenzie di viaggio del Trentino si sono riunite oggi a Maso Franch per la consueta assemblea annuale, occasione anche per tracciare un bilancio sull’andamento della categoria.

 

Si è tenuta oggi pomeriggio a Maso Franch l’assemblea annuale di FIAVET Trentino – Alto Adige, l’associazione, aderente a Confcommercio Trentino, che raggruppa le agenzie di viaggio della regione. All’ordine del giorno, oltre alle incombenze associative, anche la relazione dell’attività svolta nel 2017 e un’analisi sull’andamento del settore. «Coerentemente col trend nazionale – spiega il presidente Sebastiano Sontacchi – anche in Trentino nel 2017 si è assistito ad una crescita delle prenotazioni negli uffici delle agenzie di viaggio. I viaggiatori sono tornati anche ad appoggiarsi alle agenzie di viaggio “fisiche”, riconoscendo il valore e l’affidabilità di un soggetto in grado di offrire garanzie e tutele per la propria vacanza».

 

Tra le molte attività dell’associazione vi è anche quella di lotta all’abusivismo, un fenomeno piuttosto diffuso. Nel 2017 vi è stata una sensibile riduzione delle segnalazioni, anche si suppone a seguito dell’invio nel 2016 della nota informativa ufficiale da parte del Servizio Turismo della Provincia Autonoma di Trento in ordine all’attività di organizzazione e vendita di viaggi, soggiorni e pacchetti turistici. Fiavet Trentino Alto Adige continua comunque a perseguire l’attività di monitoraggio delle proposte di viaggio sia sul web che sulla stampa, al fine di limitare l’abusivismo che danneggia l’attività delle agenzie. Importante rimane la collaborazione di tutte le agenzie di viaggio, che possono segnalare casi di attività abusiva per il tramite di Fiavet in maniera anonima e neutrale.  Le segnalazioni di ipotetico abusivismo vengono sempre inoltrate immediatamente ai competenti uffici provinciali del Servizio Turismo e all’Agenzia delle Entrate di Trento per le opportune verifiche.

 

Al termine dell’assemblea si è tenuto il seminario, davvero molto partecipato, sull’attualissimo recepimento della direttiva UE sui pacchetti turistici e sue implicazioni fiscali, con graditi ospiti l’avv. Federico Lucarelli e dal dott. Giulio Benedetti.
Nel consiglio dei Ministri del 16 maggio 2018, dopo un lungo iter di recepimento, è stata data attuazione definitiva della direttiva (UE) 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici e ai servizi turistici collegati, accolta con moderata soddisfazione dalle rappresentanze dei rispettivi sistemi confederali Fiavet Confcommercio e Assoviaggi Confesercenti, che hanno lottato insieme con Federturismo Travel per tutelare il comparto agenziale. Il decreto di recepimento offre dal 1° luglio 2018 maggiori diritti per i viaggiatori e più responsabilità per gli organizzatori.