Bisesti: “Dobbiamo investire in infrastrutture”

Il Tunnel del Brennero non si tocca: parola del Segretario Nazionale della Lega Trentino Mirko Bisesti. “Siamo disposti a dialogare con tutti coloro che vogliono proporre idee e confrontarsi su progetti che possano aiutare la comunità, tuttavia si deve anche accettare l’idea che opere come il Tunnel del Brennero sono fondamentali per lo sviluppo del nostro territorio, alla pari della terza corsia della A22 e della Valdastico”, ha affermato il neoconsigliere provinciale che ha voluto con l’occasione anche ribadire che certe opere si devono obbligatoriamente fare e le generazioni future ci ringrazieranno per questo.
“Voglio citare, come esempio di infrastruttura necessaria, – aggiunge Bisesti – quella relativa al tunnel Mori – Torbole, completato nel 1959. Pochi giorni fa tale costruzione ha salvato da devastazioni alcuni territori e anche zone densamente abitate”.
Bisesti ha poi voluto sottolineare sul fatto che attualmente per quanto riguarda l’A22 non si può far a meno di constatare che il traffico su gomma continuerà ad aumentare anche nei prossimi anni e l’intera autostrada richiede un aggiornamento che doveva essere fatto già decenni fa. “Non si possono accettare politiche che non aiutano nè il territorio, nè chi vi abita. Il Tunnel del Brennero – alla pari di altre infrastrutture – è quindi una necessità e la sua ridiscussione non è, a nostro avviso, una soluzione praticabile”, ha così concluso il Consigliere provinciale e Segretario Nazionale della Lega Trentino Mirko Bisesti