Bolzano: dal 1° aprile solo online le notifiche preliminari di cantiere

0
253

Sono circa 5.000 – 6.000 all’anno le notifiche preliminari di cantiere che vengono inviate all’Ispettorato del lavoro di Bolzano. Grazie ad un accordo approvato dalla Giunta provinciale e siglato tra la Ripartizione lavoro e la Cassa Edile, dal 1° aprile 2018 le notifiche preliminari di cantiere saranno gestite esclusivamente in modalità telematica grazie ad un’apposita piattaforma web organizzata e gestita dalla Cassa Edile. Rimangono immutati sia il contenuto della notifica preliminare di cantiere sia i casi in cui questa deve essere effettuata. Per la notifica telematica è necessario che il mittente (committente, responsabile dei lavori o libero professionista incaricato) provveda a registrarsi su www.notificapreliminarebz.it per ottenere le credenziali di accesso. Dopo l’inserimento della notifica e dopo ciascuna modifica, il sistema genera una ricevuta con i dati fondamentali della notifica e la spedisce al mittente tramite e-mail.

“Si parla spesso di semplificazione burocratica e di andare incontro alle esigenze dei cittadini. Con questo accordo – ha sottolineato l’assessora Martha Stocker nel corso della conferenza stampa – abbiamo concretamente realizzato un passo in avanti in questa direzione. Il mio ringraziamento va naturalmente alla Cassa Edile che gestirà la piattaformaed alla Ripartizione lavoro che ha collaborato fattivamente alla realizzazione di questo progetto”. Il presidente della Cassa Edile, Vittorio Repetto, ha quindi sottolineato l’ottima collaborazione con la Provincia, con il Consorzio dei Comuni e la Camera di Commercio. “Grazie alle notifiche telematiche – ha aggiunto Repetto – sarà possibile raccogliere informazioni dettagliate e tempestive sui cantieri, fare una mappatura in tempo reale dei lavori in realizzati ed in corso, i professionisti (ingegneri, architetti e geometri) potranno attingere ai dati relativi ai lavori svolti. In questo modo sarà anche possibile intersecare i dati per un efficace contrasto del lavoro nero, calcolare la congruità del costo della manodopera e per una lotta alla concorrenza sleale. Anche sul piano della sicurezza saranno agevolati i controlli sulle criticità dei cantieri”.

Anche il direttore della Ripartizione lavoro, Helmuth Sinn, ha quindi posto l’accento sulla data del 1° aprile per l’avvio obbligatorio della trasmissione telematica dei dati ed ha sottolineato che “la registrazione online delle notifiche preliminari consentirà un controllo complessivo e flessibile sui cantieri ed una comunicazione contemporanea all’Ispettorato del lavoro e alla Cassa Edile. Qualora venga richiesta la concessione di agevolazioni fiscali o di altre sovvenzioni pubbliche, la ricevuta della notifica preliminare di cantiere deve essere allegata alla relativa domanda, esibita in caso di controlli e conservata per il tempo previsto. I dati, una volta registrati, potranno essere inoltre utilizzati come una sorta di archivio, anche per le successive notifiche”. Per eventuali esigenze degli utenti inerenti la registrazione e l’uso del programma o per la risoluzione di difficoltà tecniche è prevista l’assistenza di un help desk.