Con la fatturazione elettronica il grosso della possibilità di elusione da parte di chi vuole fare il furbo diventa praticamente impossibile“. Parola di Massimo Garavaglia, viceministro dell’Economia in quota Lega, intervistato da InBlu Radio, network legato alla CEI.

Con la pace fiscale, qualcuno potrebbe pensare ‘Si fa il solito condono, si riparte e non si pagano più le imposte’. Non è assolutamente così, è finita la pacchia. Con l’avvio della fatturazione elettronica, l’Agenzia delle Entrate dovrà concentrarsi solo su chi fa ‘nero-nero’, cioè chi è completamente fuori dal sistema e chi fa grandi evasioni” ha proseguito Garavaglia.

Vogliamo far tornare ‘in bonis – ha proseguito Garavaglia – cioè far tornare a lavorare migliaia di aziende che per svariati motivi soprattutto legati alla crisi hanno avuto problemi con il fisco. Agli imprenditori che hanno deciso di pagare gli stipendi piuttosto che chiudere va data una medaglia invece che ‘ammazzarli’ completamente“.

Se un imprenditore chiude per tasse lo Stato non incasserà mai neanche una parte del dovuto che invece con la pace fiscale potrebbe incassare” conclude il Viceministro Garavaglia.