I tappi green fanno volare Labrenta

0
123

La tecnologia per i tappi senza colla (No Glue System) fa mettere il turbo a Labrenta. Un aumento del 14% nel fatturato 2017 che arriva a 7.300.000 e una crescita del 20% nel primo trimestre del 2018 che si prevede di mantenere fino a fine esercizio. L’azienda della famiglia Tagliapietra, con sede a Breganze (Vicenza), negli scorsi mesi ha inoltre perfezionato l’acquisizione della concorrente tedesca Innova Korken di Schwebheim, in Baviera, mettendo in portafoglio altri brevetti sulla stessa materia e un interessante pacchetto clienti nell’area di lingua tedesca. In crescita anche il mercato degli Stati Uniti e per il biennio 2018/2019 in programma altre nuove acquisizioni .
Uno sviluppo che ha reso necessaria la costruzione di un nuovo stabilimento di 12.000 metri cubi, attiguo alla sede attuale, con un investimento di circa 1 milione di euro. Sarà destinato ad ospitare nuove linee di produzione e nuovi magazzini per i prodotti finiti. Nel corso dell’ultimo anno sono state inoltre realizzate due nuove assunzioni e altre tre sono previste entro la fine del 2018, portando così il numero di addetti a 38.
Chiave di volta dello sviluppo de Labrenta l’investimento per la messa a punto di diverse soluzioni in grado di utilizzare una tecnologia NGS (No Glue System, ovvero senza colla). Si tratta dei tappi a forma di T, composti da una testa (solitamente in legno) e un gambo (generalmente in sughero), utilizzati per la chiusura di distillati e liquori, prodotti di fascia premium di cui l’azienda vicentina è leader a livello europeo con oltre 150 milioni di pezzi all’anno.
Il non utilizzo di colle porta con sé diversi vantaggi: anzitutto di praticità, visto che previene le rotture del tappo e quindi la caduta di polveri o materiali nella bottiglia; quindi qualitativi preservando l’aroma e prevenendo interazioni con il prodotto, che potrebbero avere conseguenze anche per la salute dei consumatori. Infine, vi è una ragione ambientale: la colla è comunque una sostanza artificiale e non esiste oggi una colla totalmente naturale.
Le innovazioni introdotte da Labrenta riguardano le tecniche di fissaggio delle due parti del tappo con cinque diverse soluzioni a seconda delle specifiche necessità, che comprendono anche tecniche di saldatura ad ultrasuoni. Per raggiungere questo livello tecnologico Labrenta destina ogni anno circa il 3% del fatturato in ricerca e sviluppo. Al suo interno ha sviluppato l’area D.Vision che si occupa di sviluppo di nuovi prodotti e di accogliere richieste speciali dei clienti.