ICT SPEED BUSINESS MEETING, BUONA LA PRIMA

0
24

Ben 103 incontri tra oltre 40 realtà imprenditoriali: da quelle giovani ed innovative rappresentata da 21 spinoff e startup a quelle consolidate, 21 aziende ICT, espressione dell’ecosistema locale. Una media di quasi 5 incontri per ogni singolo partecipante. Si è conclusa con un buon esito la prima edizione dell’ICT Speed Business Meeting, incontro di matchmaking veloce tra startup e spinoff ed imprese affermate del settore ICT, svoltosi nel pomeriggio di oggi, a partire dalle ore 14.00, presso il Polo Tecnologico di via Zeni a Rovereto. Un’iniziativa promossa da Trentino Sviluppo e Informatica Trentina con il patrocinio del Tavolo Collaborazione territoriale ICT, espressione delle associazioni di categoria trentine.

La sensazione positiva che ha attraversato il pomeriggio è stata confermata dal fervore di incontri, dalla concitazione degli scambi tra startup/spinoff e aziende ICT, impegnate in colloqui “vis a vis” di 10 minuti ciascuno che hanno animato la hall di Trentino Sviluppo a Rovereto.
“Questa prima edizione dell’ICT Speed Business Meeting non ha ovviamente termini di confronto – commenta Luca Capra, vicedirettore dell’Area Innovazione e Nuove Imprese di Trentino Sviluppo – ma proprio per questo siamo soddisfatti dei risultati ottenuti: i 103 incontri hanno fatto di questo evento un efficace luogo di networking e di concreta opportunità di incontro tra domanda ed offerta di innovazione. Il buon risultato di oggi verrà poi arricchito con gli esiti di una indagine che condurremo nelle prossime settimane, per approfondire grazie ai feedback delle realtà partecipanti, quali ulteriori sviluppi abbiano avuto i primi contatti “veloci” avviati oggi. Su queste basi lavoreremo per progettare una futura edizione”.
“Volevamo fortemente che il comparto ICT trentino si avvantaggiasse dall’incontro con le nuove realtà imprenditoriali emergenti”, commenta Giuseppe Angelini, Presidente del Tavolo Collaborazione territoriale ICT che ha patrocinato l’iniziativa. “Grazie anche al supporto di Trentino Sviluppo e di Informatica Trentina – sottolinea Angelini – l’obiettivo è stato raggiunto. I rappresentanti aziendali presenti hanno apprezzato lo sforzo e questo è per noi motivo di soddisfazione e di stimolo per riproporre nuove iniziative di questo tipo. Il tema dell’innovazione è infatti essenziale in questa fase in quanto in un mercato in forte cambiamento è necessario avere quella marcia in più, quello spunto, quel guizzo che solo attraverso la collaborazione con gli spinoff e le startup è possibile conseguire”.
L’evento ha confermato come la contaminazione tra realtà imprenditoriali dinamiche ed innovative ed imprese ICT consolidate possa essere in grado di generare nuove ed inedite sinergie rese possibili dall’open innovation, non solo per rendere più competitive le nostre aziende ma per irrobustire e rendere più moderno e dinamico il tessuto economico Trentino.

Comments

comments