IL MERCATONE UNO: VERSO IL CONCORDATO PREVENTIVO

0
36

Il piano di rilancio originario si è infranto contro il muro del crollo dei consumi. E per Mercatone Uno è scattata la fase del concordato preventivo, con la domanda prenotativa di ammissione al Tribunale di Bologna. Per il gruppo di Imola – leader nella distribuzione di mobili, prodotti per la casa e arredi – solo un accordo con i creditori potrà garantire la continuità aziendale e aprire la strada al nuovo piano industriale messo a punto da AlixPartners.

Piano che dovrà essere sorretto da nuovi, potenziali, investitori pronti a scommettere su un marchio storico nel settore dell’arredamento low cost, presente in Italia da quarant’anni. La storia di successo del gruppo emiliano, che negli anni ha costruito un piccolo impero (una rete di 79 punti vendita, undici milioni di clienti, 3.700 dipendenti) si è interrotta davanti alla voragine di un indebitamento che ha raggiunto i 425 milioni di euro, a fronte di un fatturato che, in costante flessione negli ultimi anni, nel 2014 è sceso a poco più di mezzo miliardo (dato di preconsuntivo).

Comments

comments