PROGETTO MANIFATTURA DI ROVERETO: PLURIPREMIATO

0
24

Incetta di premi per il 2014 per tante imprese di Progetto Manifattura. Dal seed money alle competizioni internazionali, dai premi ecofriendly ai pitch-game.

Ecco il 2014 visto attraverso i successi delle nostre start-up. Innanzitutto l’importante seed money: ad inseguire il fondo di capital di investimento messo a disposizione da Trentino Sviluppo per il jump-start della propria impresa. Tra le 37 imprese vincitrici ben 4 sono di Manifattura: Seelko, Italian Stories, Noivion, Ecosistemi.

Per Seelko, un’azienda si occupa di un nuovo segmento di business basato sull’energy harvesting, ovvero del recupero di sprechi energetici da impianti di vario tipo che, emanando calore, disperdono energia inutilizzata, è stato indubbiamente un buon 2014, con l’assegnazione del Premio Euregio Ambiente, finalizzato alla sensibilizzazione e motivazione delle imprese e privati ad una tutela dell’ambiente attiva ed incentivare l’innovazione nel settore ambientale. Insieme ad Ecosistemi vince anche il premio Ecomondo 2014, il premio della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile ed Ecomondo, destinato alle imprese che si sono particolarmente distinte per impegno innovativo ed efficacia dei risultati per uno sviluppo rispettoso della natura e attento alla conservazione delle risorse naturali, nonché per le start-up dedicate alla produzione di beni e servizi della green economy.

Nel 2013 altre due imprese di Manifattura avevano vinto il premio (Eneray e BioSoilExpert). Ecosistemi, con la sua interessante invenzione per depurare l’acqua in maniera ecologica, non fa prigionieri: il CEO, Dario Savini, infatti ha sulla scrivania la collezione più nutrita di premi e grant: Start Cup Milano Lombardia, Premio Euregio, Unicredit Startlab, EU funds (Seed Money – EU FESR), oltre alla selezione per GLO’SHO (il Global Show delle StartUp di Los Angeles), il Pioneers Festival di Vienna, Mifaccioimpresa 2014 e Italia Restarts Up, il convegno nazionale dedicato all’incontro tra Venture Capitalist stranieri e startup italiane. Un esempio da seguire.

La vulcanica Witted (che nel 2015 inaugurerà il nuovo laboratorio, “WitLab”, di prototipazione di Progetto Manifattura), oltre ad aver vinto il Seed Money-FESR, ha fatto incetta di premi e finanziamenti in Gran Bretagna con il Technology Strategy Board – Innovate UK Founds, il fondo inglese per le imprese orientate ad una la crescita sostenibile, e l’ottenimento dei EPRSC Founds (i fondi per la ricerca economica e sociale UK) come partner di QuantumHUB, la rete di laboratori e imprese per lo sfruttamento della meccanica quantistica nell’industria. Il pitch più efficace è stato fatto da Ri-Legno, azienda dedicata alla manutenzione delle strutture in legno, che si è aggiudicata il premio della Bic Week, manifestazione dei Business Innovation Center trentini, BIC Week Pitch. Per tante imprese invece il vero premio è stato il primo bilancio, la prima assunzione. Vittorie senza targa ma che ogni cittadino deve fare tributo per coloro che cercano di creare le imprese del futuro, che creeranno benessere, occupazione e innovazioni capaci di migliorare la nostra vita.

Comunicato alla Stampa

Comments

comments