SLOT MACHINE: VINCITE 1 A 80

0
43

In Trentino non ce ne siamo nemmeno accorti, ma con una grande rapidità, come è successo in certe altre città italiane, a onor di cronaca non in tutte, si sono diffuse delle macchinette che si chiamano Slot Machine e che sono state create per dare un diversivo agli avventori delle sale da gioco o dei bar. Da semplice mezzo di intrattenimento sono diventate delle vere e proprie compagne di gioco per persone sole e con disponibilità economica buona, o almeno così pare, che passano ore ed ore a giocare sperando in vincite spesso improbabili.

In Trentino la ricchezza media deve essere abbastanza diffusa, se pensiamo che la media di macchinette per giocare che si trova attualmente a disposizione di tutti, secondo le statistiche, è di una ogni 115 persone nella città di Trento. Il dato ha dell’incredibile ed è abbastanza difficile da credere, ma secondo le statistiche in città sarebbe così. Pensare che dovrebbero dare anche possibilità di vincita e benessere, invece nella maggior parte dei casi sono solo causa di divorzi, separazioni, liti, spreco e povertà.

Facciamo i dovuti onori di cronaca, Trento è una città dove queste macchinette sono molto ben distribuite, nelle periferie non è lo stesso, tuttavia le persone che in Trentino giocano d’azzardo a livello riconosciuto patologico sono 7.300 a cui si aggiungono altrettante persone che giocano molto spesso, ma non sono ancora dipendenti e qualche altro sparuto giocatore che lo fa una volta tanto per diversivo.

Dal 2004, quando le macchinette hanno cominciato ad avere un grande successo, ad oggi, il numero di giocatori e di macchine è triplicato, si sono vinti 1 miliardo di euro e si sono giocati 80 miliardi di euro, oltre queste cifre vi sono piccole vincite dal valore non significativo. Il rapporto 1 a 80 ancora non è sufficiente a far desistere i giocatori da questa fortuna che non c’è.

Comments

comments