Sparkasse rende disponibile Samsung Pay per i propri clienti

0
456

La Cassa di Risparmio di Bolzano (Sparkasse) annuncia che Samsung Pay è ora disponibile per i propri clienti: grazie all’accordo sottoscritto con Nexi – la PayTech nata per guidare l’evoluzione dei pagamenti digitali in Italia – i 200 mila clienti della banca possono da subito effettuare acquisti utilizzando il nuovo sistema di pagamento che Samsung ha appena lanciato in Italia.

Con Samsung Pay le carte, come ad esempio le carte di credito, vengono virtualizzate sullo smartphone in massima sicurezza. Utilizzare il servizio è semplicissimo: basta accedere all’app Sparkasse isi-mobile, all’app Nexi Pay o Samsung Pay e, dopo essersi registrati, abilitare una o più delle proprie carte. Da quel momento, ogni pagamento avviene in pochi secondi: è sufficiente utilizzare la modalità di identificazione preferita tra il PIN, l’impronta digitale o lo scanner dell’iride e successivamente avvicinare lo smartphone al POS.

Samsung Pay non comporta alcun costo aggiuntivo per l’utente ed è disponibile sui seguenti modelli: Samsung Galaxy S9+, Galaxy S9, Note8, Galaxy S8+, Galaxy S8, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Galaxy A8, Galaxy A5 2017, Galaxy A5 2016, Gear S3 frontier, Gear S3 classic, Gear Sport.

Grazie all’accordo con Nexi, che rende disponibile Samsung Pay in Italia, anche i clienti della Cassa di Risparmio di Bolzano possono effettuare acquisti tramite il proprio Samsung-Smartphone con sistema operativo Android, utilizzando così una soluzione semplice, sicura, veloce e conveniente.

Essere la prima banca in provincia di Bolzano e una delle prime in Italia a proporre SamsungPay ai propri clienti è un’ulteriore conferma della sempre alta attenzione di Sparkasse verso i servizi di mobile payments di ultima generazione. L’offerta di Samsung Pay rappresenta un’altra importante tappa nella strategia della banca relativa alla digitalizzazione, con l’obiettivo di semplificare ai clienti la gestione quotidiana del denaro attraverso tecnologie mobile di ultima generazione. Con Samsung Pay proseguiamo come precursore il nostro percorso di innovazione e di sviluppo in questo ambito”, dichiara Nicola Calabrò, Amministratore Delegato e Direttore Generale della Cassa di Risparmio di Bolzano.

Riteniamo che i mobile payments siano un elemento chiave per generare familiarità quotidiana con i pagamenti digitali, grazie all’alta diffusione di smartphone in Italia, e un passaggio essenziale se vogliamo che la percentuale dei digital payments sul totale dei consumi delle famiglie nel nostro Paese passi dall’attuale 20% al 40%, che è il dato medio Europeo”, commenta Roberto Catanzaro, Business Development Director di Nexi, e aggiunge: “L’accordo con la Cassa di Risparmio di Bolzano è per Nexi un ulteriore passo nel percorso di innovazione che ha l’obiettivo di mettere a disposizione delle nostre Banche partner soluzioni all’avanguardia e di semplice utilizzo”.