LA UIL TRENTINO SULLA LEGGE DI STABILITA’

0
17

“La legge di stabilità per l’anno 2015 contiene un’opportuna norma speciale che, rispetto al Trentino Alto Adige, riconosce per Regione e Province l’autonomia finanziaria con riguardo alla materia del coordinamento della finanza pubblica. Ben lieti di constatare che la nostra autodeterminazione a riguardo non viene minacciata, come Uil del Trentino ci sembra importante sottolineare che la Regione e le Province devono comunque – inderogabilmente – adottare per sé e per gli altri enti del settore pubblico locale (e quindi per le numerose società partecipate) autonome misure di razionalizzazione e contenimento della spesa. La si smetta quindi di procrastinare e si provveda – lo ribadiamo da tempo – a sfoltire, riorganizzare ed ottimizzare le numerose società trentine a partecipazione pubblica evitando di utilizzare impropriamente la norma speciale sull’autonomia come un “ombrello salva partecipate” che consente ulteriori dilazionamenti.” Sono queste le parole affermate da Walter Alotti, Segretario Generale Uil del Trentino.

Comments

comments