NUOVO GONFALONE A LAVIS: GLI STEMMI HANNO ANCORA VALORE?

0
18

Oggi parliamo di gonfaloni e bandiere, poiché prendiamo spunto dal Comune di Lavis, che ha recentemente inaugurato il nuovo Gonfalone, a tutti gli effetti la “tela” storicamente motivata da una tradizione/normativa riconosciuta quasi ovunque: il possesso cioè di una “stoffa” decorata che rappresenti il Comune e la sua gente. Vediamo se “per il lettore” lo stemma e la bandiera sia un simbolo importante o se sia scontato, dimenticato, perso.

Il nuovo gonfalone di Lavis avrà il colore azzurro e rosso con al centro lo stemma del Comune sormontato dalla scritta in lettere maiuscole romane, COMUNE DI LAVIS mentre i ricami vogliono rappresentare la vite quale coltura storicamente caratterizzante il territorio.

Gonfaloni e bandiere: il gonfalone ha in via generale una grande importanza a livello di rappresentanza pubblica, la bandiera invece ha uno scopo identificativo anche amministrativo, serve per collocare geograficamente il Palazzo del Comune, e altri luoghi pubblici importanti e per determinare la presenza di pubbliche circostanze.

La bandiera del Comune viene infatti esposta permanentemente fuori la sede, insieme alla bandiera della Provincia di Trento, Italiana e Europea. Le bandiere avevano e hanno lo scopo di definire politicamente la sovranità di un luogo, in ordine decrescente. In altre occasioni possono essere esposte bandiere comunali, durante elezioni, nelle scuole, in luoghi pubblici o in eventi pubblici precisi.

L’assenza della bandiera può comportare sanzione laddove richiesta, in caso di lutto cittadino la bandiera è issata sempre a mezz’asta.

Il gonfalone ha valore di rappresentanza, viene invece usato per le manifestazioni pubbliche, portato nei gemellaggi e usato come apripista anche in occasione di sfilate o esposto generalmente in Comune. Il gonfalone è quello stemma su asta esposto in modo semi-permanente alle spalle del Sindaco, nella sala del Consiglio Comunale.

Voi lettori, quanta importanza date alla presenza di bandiere, stemmi e gonfaloni?

Comments

comments