Il “Personaggio dell’Anno” è la redazione di Secolo Trentino

secolo trentino

Quest’anno la decisione per decretare l’ ”Uomo dell’anno” è stata particolarmente sofferta: la redazione aveva in mente vari nomi a cui poter dedicare un articolo con intervista per omaggiare il personaggio dell’anno che maggiormente si è contraddistinto a livello locale durante il 2018, ma poi, noi dell’Associazione editrice del giornale, abbiamo deciso che per quest’anno il vero personaggio non era solamente uno, ma bensì doveva essere rappresentato da più persone: i componenti della redazione del nostro giornale.

Questi ultimi hanno affrontato un anno di incredibili sacrifici, ma anche di grosse soddisfazioni e sono il Direttore del giornale, Martina Cecco, il Caporedattore, Giuseppe Papalia, e i responsabili di cultura e società Riccardo Ficara Pigini e Carlo Alberto Ribaudo. Un grosso ringraziamento va anche a tutti coloro che, dietro le quinte, hanno sostenuto questi ragazzi che con notevole spirito di sacrificio sono riusciti in questi ultimi cinque anni a creare un prodotto di qualità, a proporre in Trentino un sistema di informazione diverso, che andasse contro le certe barriere e che aprisse gli occhi a molti.

In qualità di Associazione editrice, non potevamo fare una scelta migliore di questa, dando così un po’ di spazio anche a quei ragazzi che, senza vantarsi di titoli che possiedono e di riconoscimenti, hanno lavorato anche sino a notte fonda per dare informazione di qualità. L’avere una forza propulsiva ha garantito ad una piccola realtà di diventare un prodotto editoriale che punta a diventare un importante hub di cultura in Provincia.

Con il prossimo anno infatti l’Associazione editrice giornale ha in mente di effettuare un importante ampliamento, che la porterà a diventare una realtà presente sul territorio Provinciale con varie iniziative.
Un grazie quindi al loro lavoro e complimenti per essere stati eletti, un po’ a sorpresa, personaggi dell’anno.