La strumentale questione altalena

Sull’attacco alla Rossato tramite alla canzone “Altalena” molto si è detto e sono state tantissime le condanne, anche se purtroppo non sono giunte da tutto il panorama politico come ci si sarebbe dovuto aspettare. Quanto accaduto non è tanto vile, visto che attaccare una madre tramite il figlio è un qualcosa di basso livello, quanto piuttosto inutile e offensivo dell’intelligenza dei bambini e dei genitori, in quanto i primi non avranno capito il triste gioco al quale gli educatori hanno voluto giocare e i secondi non avrebbero voluto colpire la Rossato se non elettoralmente.

Purtroppo a Trento le cose non sono cambiate negli ultimi 50 anni. La sinistra si è sempre riempita la bocca di parole come “solidarietà”, “cultura”, “integrità”, “moralità” e la più odiosa “superiorità”. Se ne è riempita la bocca mentre proprio a Trento dava vita a quel processo di disintegrazione dei codici morali noto come Sessantotto. Se ne riempie la bocca oggi mentre attacca la Lega e le destre, dimostrandosi a un livello culturale, morale e comunicativo infinitamente più basso. Solidarietà alla Rossato e auguri di un Felice e Sereno Anno nuovo a lei.

Alle sinistre, l’augurio di arrivare nel 2019 a discutere seriamente di idee, nel rispetto di quelle altrui ed evitando di strumentalizzare e colpire gli affetti personali.

Raimondo Frau