Miliardi di euro alla Turchia: nessuno ha mai ricevuto così tanti soldi dall’Europa

“La Corte dei Conti Europea – dichiara l’On. Mario Borghezio, eurodeputato al Parlamento Europeo – ha reso pubblica la Relazione Speciale contenente una verifica puntuale dei fondi concessi dall’Europa. Solo nei settori dello stato di diritto, della governance e delle risorse umane (istruzione, occupazione e politiche sociali) le erogazioni ammontano ad oggi a 3,8 miliardi.

È lo stesso audit della Corte a certificare il fallimento delle politiche volte ad avvicinare la Turchia alle normative UE: l’indipendenza e l’imparzialità del potere giudiziario, la lotta contro la corruzione e la criminalità organizzata, la libertà di stampa e la prevenzione dei conflitti d’interesse. Su questi temi il giudizio della Corte dei conti è chiaro: “i progressi compiuti in questi settori sono, da diversi anni, insoddisfacenti a causa della mancanza di volontà politica delle autorità turche’ e che ‘la situazione è aggravata dalle destituzioni e sospensioni di funzionari pubblici su ampia scala e dalle restrizioni imposte sulla società civile”.

“Se perfino il massimo organo di controllo delle Istituzioni Europee oggi certifica il fallimento delle onerose relazioni intrattenute con la Turchia di Erdogan, cosa aspettano gli euroburocrati della Commissione Europea, a cominciare dall’Alto Rappresentante Mogherini, a trarre le dovute conclusioni e dichiarare definitivamente concluso il procedimento di adesione?”, conclude infine nella nota Borghezio.