AL POSTO DELLA DEMOCRAZIA GLI USA VOGLIONO ESPORTARE L’ EUROPA

0
27

Gli Usa stanno prendendo in considerazione nei confronti dell’Ucraina ”tutte le opzioni politiche possibili, compresa quella delle sanzioni”: lo ha detto un portavoce del Dipartimento di Stato americano. Poco prima c’era stato un nuovo monito della Casa Bianca: ”La risposta alle proteste pacifiche e’ inaccettabile in uno Stato democratico”, ha detto il portavoce John Earnst, aggiungendo come ”il presidente ucraino e la leadership del Paese dovrebbero ascoltare la voce del popolo”.

Due considerazioni in merito a quanto sta avvenendo.  La prima riguarda lo strano comportamento del popolo ucraino che vuole entrare a far parte, non nell’immediato, di una federazione che attualmente nessuno vuole, basti pensare ai movimenti di protesti in paesi quali Italia e Francia. La seconda è il comportamento tenuto da parte degli Stati Uniti che, dopo l’epocale sconfitta diplomatica avvenuta in Siria, hanno deciso di puntare le loro attenzioni nei confronti del suo ritrovato nuovo rivale. Tralasciando l’aspetto che è l‘URSS 30 anni non minacciò sanzioni al Messico se non fosse entrato a far parte del Comecon, non si può non pensare a una famosa frase di Laurence Sterne :“È nota col nome di perseveranza quando si tratta di una buona causa, e di testardaggine quando la causa è cattiva.”

Comments

comments