“È un paese diverso da come ci viene raccontato”. Sono queste le prime parole del Consigliere Provinciale di Forza Italia, Giacomo Bezzi, in merito alla visita compiuta in Corea del Nord con l’Europarlamentare Matteo Salvini e l’Onorevole Antonio Razzi. Lo abbiamo intervistato in esclusiva per Secolo Trentino ed è stata un’interessante occasione per conoscere alcuni aspetti poco conosciuti di un paese troppo spesso vittima di mala informazione giornalistica. Bezzi ha ricordato che è un modello di Stato che è totalmente contrario alla sua ideologia politica, un “modello di pensiero contrario al mio pensiero” anche se comunque lui “da vero autonomista rispetto forme di autogoverno diverse”.

“È un paese diverso da come lo si immagini” ha risposto in merito al rapporto media-Corea del Nord.  Certamente è un “paese dove si applica il socialismo reale” ma è altresì vero che “non è un paese guerrafondaio, loro vogliono solo difendere la loro patria”, inoltre cercano di “aumentare il benessere del loro popolo”.

“I vertici politici ci hanno detto che loro hanno una visione dell’Italia positiva” ha raccontato in merito alla volontà della Corea del Nord di creare sinergie commerciali con il nostro paese, certo che sono rimasti male nel momento in cui l’anno scorso hanno visto mettere anche la bandiera del nostro paese sul confine tra le due coree. Del resto Bezzi ricorda anche che già altri paesi quali la Germania hanno rapporti commerciali con il regime di Pyongyang.

Al termine dell’intervista, il consigliere provinciale di Forza Italia ha comunque fatto sapere che è possibile che nei prossimi mesi una delegazione nordcoreana si possa recare in Trentino. Questa sarà un’ottima occasione per sfatare molto luoghi comuni su questo sconosciuto popolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.