Muslin Ban: Corte Suprema approva il decreto di Trump

0
55

L’amministrazione Trump può continuare ad applicare il decreto che prevede il bando sui rifugiati in arrivo da sei Paesi a maggioranza musulmana. Lo ha deciso la Corte Suprema degli Stati Uniti. Una sentenza (che era stata bloccata in via temporanea) della Corte d’appello aveva posto dei limiti al divieto. Ora il via libero definitivo al bando fortemente voluto dal presidente americano.

Sembra concludersi così la vicenda che ha visto protagonista la decisione di bloccare l’accesso dei cittadini di 6 nazioni arabe negli Stati Uniti. E’ stato uno dei primi decreti emanati da Trump in pieno rispetto di quanto promesso in campagna elettorale.

Nella decisione di oggi la Corte suprema degli Stati Uniti lo rende operativo almeno “per quegli stranieri che non hanno relazioni con persone o entità negli Stati Uniti”, una formulazione che sembra escluderne coloro che hanno familiari o un visto di lavoro qui.

Nel corso del suo primo discorso al Congresso, Trump aveva anche detto di voler punire sempre più severamente gli immigrati che sono autori di reati contro i cittadini statunitensi. Nel suo discorso aveva ricordato le storie di Jamiel Shaw, Susan Oliver, Jenna Oliver, e Jessica Davis – le cui famiglie erano state vittime di criminali immigrati illegali.

Rispondi