Per le politiche sulla famiglia, Orban sceglie la coppia di un meme “sessista”

Il Congresso mondiale delle Famiglie a Verona è ormai alle porte e Viktor Orban, anche se non sarà presente in prima persona, invierà il suo Ministro della Famiglia Katalin Novak.

Nella stessa Ungheria, infatti, le politiche della famiglia sono considerate come molto importanti e il Governo del leader di Fidesz si è mosso sin dall’inizio del mandato in questo senso. Tuttavia, l’ultima campagna social ha suscitato più di qualche perplessità.

Il premier ungherese ha infatti dato il via a una campagna pro-family con dei manifesti nelle principali città ungheresi recitanti questo annuncio: “Le giovani coppie sposate riceveranno assistenza mentre aspettano un figlio”, il tutto corredato da una foto di due teneri amanti.

Nulla di male, se non fosse che i modelli dell’immagine sono gli stessi di un celebre meme, nel quale si può osservare il fidanzato girarsi ad osservare il “lato B” di un’avvenente signorina, il tutto sotto lo sguardo inorridito della sua fidanzata. Non proprio un biglietto da visita incoraggiante per i futuri padri.

Se si tratti di una distrazione del responsabile della comunicazione oppure un velato riferimento a una realtà tutto sommato vicina all’idea di famiglia del Presidente ungherese non è dato saperlo. Non si può escludere, tra l’altro, l’idea di un sabotaggio da parte di un giovane responsabile della comunicazione magari lontano dalle idee di Orban.

Quel che è certo è che la popolarità del leader di Fidesz non sta vivendo un momento positivo: dalla minaccia dell’espulsione del suo partito dal Partito Popolare Europeo alle accuse di nazionalismo, passando per questa campagna sicuramente non perfettamente riuscita. Al premier ungherese non rimane che sperare che i provvedimenti pro-family che intende adottare portino ai risultati sperati.