Putin: “L’attacco in Siria è una violazione del diritto internazionale”

0
398

Il presidente della Russia Vladimir Putin, in una dichiarazione sull’attacco missilistico dei paesi occidentali in Siria, ha detto che la Russia ha avviato una riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Putin ha posto “pesanti responsabilità” negli Stati Uniti per “i sanguinosi massacri” che hanno interessato la Jugoslavia, l’Iraq e la Libia in passato e l’attuale distruzione del sistema delle relazioni internazionali.

La Russia condanna fermamente l’attacco alla Siria, ha aggiunto il presidente. Putin ha ricordato che i militari russi stanno aiutando il governo legittimo della Repubblica araba siriana nella lotta contro il terrorismo.

Il presunto uso di un esercito governativo di agenti tossici contro i civili nella città della Duma non è stato confermato. “Esperti militari russi, avendo visitato il sito, non hanno trovato tracce di cloro o altre sostanze velenose, nessun residente locale ha confermato il fatto di un attacco chimico”, ha detto Putin che poi ha voluto aggiungere: Questa è una violazione della carta delle Nazioni Unite, delle regole e dei principi della legge internazionale, un atto di aggressione contro un paese sovrano all’avanguardia”.

Trump ha colpito esattamente come previsto; il suo scopo è di evitare l’impeachment per il russiangate; gli inglesi con lui (o viceversa) per uscire dall’impasse strategica della Brexit.