TRENTINA ARRESTATA PER ATTENTATO IN SPAGNA

0
51

Arrestata anche una giovane trentacinquenne trentina per attentato in Spagna, risultata essere tra gli anarchici attentatori di Saragozza che in giornata sono stati protagonisti di un attentato alla Basilica del Pilar. La notizia è rimbalzata in queste ore nella cronaca internazionale, aprendo il caso di collaborazioni con gruppi anarchici cileni.

Valeria Giacomoni secondo la polizia locale sarebbe una collaboratrice del nucleo duro degli attentatori anarchici cileni, Monica Andrea Caballero Sepulveda e Francisco Javier Solar Dominguez, ritenuti responsabili di aver collocato l’ordigno nella navata centrale della Basilica. I tre sono la chiusura di cinque arresti complessivi per il fatto accaduto nella Basilica del Pilar a Saragozza. Le persone che sono state arrestate per il fatto in oggetto sono complessivamente cinque, i due cileni sarebbero già stati processati per una trentina di ordigni collocati in chiese del Cile, poi tornati in libertà avrebbero ripreso lo stesso stile ora con l’Europa. La trentina arrestata per attentato in Spagna è la prima presunta italiana facente parte questo nucleo anarchico. Gli altri due attentatori sono un cileno e un argentino, già indagati per altri eventi terroristici di questo genere.

Al centro delle indagini il Comando Insurrecional Mateo Morral, un gruppo radicale di estremismo anarchico, che si ispira a Mateo Morral Roca (1880 – 1906) responsabile dell’attentato contro la regina Vittoria e il re Alfonso XIII, un gruppo che ha rivendicato diversi attentati in chiese e basiliche.

Comments

comments