Trump: “Smetto ora di attaccare la Siria”

0
522

Il presidente Donald Trump ha dichiarato “missione compiuta” dopo aver ordinato attacchi missilistici di precisione in Siria poche ore prima.

“L’attacco è stato perfettamente eseguito la scorsa notte”, Trump ha scritto su Twitter. “Non avrei potuto avere un risultato migliore. Missione compiuta!”

I militari degli Stati Uniti si sono uniti alle forze britanniche e francesi per colpire diversi obiettivi in ​​Siria, tra cui tre strutture utilizzate per lo sviluppo e il deposito di armi chimiche. “Grazie a Francia e Regno Unito per la loro saggezza e il potere dei loro fini militari”, ha aggiunto Trump.

Il presidente ha legato l’attacco militare alla sua decisione di aumentare drasticamente le spese militari nel recente bilancio.

“Così orgogliosi dei nostri grandi militari che saranno presto, dopo la spesa di miliardi di dollari pienamente approvati, i migliori che il nostro Paese abbia mai avuto”, ha scritto Trump. “Non ci sarà niente, o nessuno, nemmeno vicino!”

Il presidente ha rivelato la sua decisione di colpire il regime di Assad in Siria venerdì notte, dicendo che era nell’interesse degli Stati Uniti impedire la diffusione e l’uso di armi chimiche mortali. “Siamo pronti a sostenere questa risposta fino a quando il regime siriano non interromperà l’uso di agenti chimici proibiti”, ha affermato.

Il generale James Mattis ha descritto lo sciopero militare come una “sparatoria di una sola volta” che è stata circa il doppio del potere dello sciopero del 2017 in Siria.

Alla domanda se gli Stati Uniti si stavano preparando per ulteriori attacchi alla Siria, il generale ha indicato che spetta al dittatore siriano Bashar al-Assad dirigere la prossima mossa.

“Dipenderà dal signor Assad”, ha detto.