Quest’uomo succederà a Putin

0
51

Vladimir Putin non è sicuro di ripresentarsi come candidato presidente nel 2018. “Il successore alla carica di Presidente sarà scelto esclusivamente dal popolo russo con elezioni democratiche e da nessun altro”. Con queste parole l’attuale presidente della Russia, Vladimir Putin, ha rassicurato indirettamente i cittadini sull’elezione del prossimo leader del Cremlino. A marzo 2018 sarà tempo di elezioni e gli analisti di tutto il mondo stanno cercando di capire chi prenderà il posto dell’ultimo Zar perché anche se Putin ha garantito libere elezioni, vi sarà comunque il suo netto intervento nella scelta del successore.

Il leader dei liberal-democratici Zhirinovsky ha notato che questa decisione non è ancora stata presa. “C’è una rosa di una decina di persone: il Cremlino deciderà e tutte le scelte verranno prese a dicembre, per il Capodanno ci sarà un regalo”.

Sembra comunque che il leader russo abbia una particolare predilezione per Alexey Dyumin, l’ex vice ministro della Difesa. In lui Putin vede entrambi gli elementi che sta cercando, la gioventù, ha solo 44 anni, e la maturità, ha ricoperto importanti incarichi governativi.

Il governatore di Tula ha fatto una carriera, arrivando ai massimi vertici, all’interno delle forze di sicurezza. In particolare, Dyumin era incaricato del servizio di sicurezza presidenziale e ha dimostrato di essere un uomo, «al quale si può affidare un incarico di massima importanza e delicato ed essere sicuro della sua esecuzione». Difatti ha garantito la sicurezza personale di Vladimir Putin in occasione di eventi pubblici, sia da primo ministro, sia da presidente.

Dyumin è il più probabile successore alla leadership russa. E’ il presidente ideale per l’esercito, le forze di sicurezza e molti altri; ma l’unica esperienza che non ha è il lavoro in ambito civile. Ecco perché ora occupa la carica del governatore della regione di Tula, dalla quale, probabilmente, punterà direttamente alla poltrona presidenziale.

Rispondi