Johnson propone un nuovo Yacht Reale dal valore di 100 milioni di sterline

0
258

Un nuovo Yacht Reale per la Regina Elisabetta dal valore di 100 milioni di sterline. E’ questa l’idea che da settimane circolare negli ambienti conservatori, coinvolgendo persino il Ministro degli Esteri Boris Johnson. Il motivo è semplice: “mostrare al mondo intero la potenza del Regno Unito in ambito navale”

Il precedente Royal Yacht, Britannia, è stato smantellato nel 1997 e ora è un museo a Edimburgo. Un sostituto era stato progettato, ma il governo Laburista ha rifiutato di pagarlo. L’anno scorso, Boris Johnson aveva chiesto un consorzio di benefattori benefattori per immergervi milioni di sterline per finanziare la nuova nave.

Il precedente Royal Yacht ha richiesto fino a 271 persone, tra equipaggio e ufficiali della Royal Navy, oltre a un plotone di marinai e una scorta di navi da guerra quando è in servizio.

Il Britannia, durante la sua vita operativa, è stato ampiamente utilizzato per il trasporto non solo dei membri della Famiglia Reale, ma anche di importanti personalità straniere. Il panfilo reale fu utilizzato anche da Carlo e Diana per il loro viaggio di nozze, nel 1981. Inoltre, il Britannia venne usato anche nel 1986 in occasione della guerra civile in Aden, per l’evacuazione di circa 1.000 rifugiati.

Nel 1997, il governo conservatore di John Major promise di costruire un successore al Britannia se fosse stato rieletto. Tuttavia, questo non avvenne: il 1º maggio 1997, la vittoria alle elezioni arrise al Partito Laburista. Questo decise di ritirare dal servizio la nave, che non sarebbe stata sostituita: tale scelta fu dettata da ragioni di ordine economico.

La sua ultima missione fu quella di portare via dalla città di Hong Kong l’ultimo governatore della stessa, Chris Patten, ed il Principe di Galles, dopo che l’ormai ex colonia fu restituita alla Cina il 1º luglio 1997. Il Britannia fu radiato l’11 dicembre dello stesso anno, dopo oltre 40 anni di servizio. Un simbolo di potere e che può ritornare per volere del suo Ministro degli Esteri.

 

Comments

comments