Parigi. Polizia usa lacrimogeni per fermare rivolta migranti in stazione

0
467
A Parigi, c’è stato uno scontro in una stazione ferroviaria in scontri tra polizia e decine di migranti che manifestavano. In precedenza avevano partecipato a una protesta per la morte di un giovane uomo di colore il mese scorso e di cui si sospetta che l’uso della forza da parte della polizia potrebbe essere la causa della morte.

La polizia ha usato spray al peperoncino contro i manifestanti che hanno chiesto “giustizia” e si sono avvicinati minacciosamente alla polizia della stazione Gare du Nord di Parigi. Alla fine, la polizia ha spinto i manifestanti fuori dall’edificio dove è proseguita la protesta.

L’esatta causa della morte del giovane uomo di colore è ancora oggetto di speculazioni sui media. Una pattuglia della polizia aveva arrestato il giovane con l’accusa di spaccio. Secondo una fonte del giornale di 20 minuti, il sospetto ha ingoiato “30 dosi di crack” che non era riuscito a nascondere. All’arrivo dei servizi di emergenza, avevano diagnosticato un arresto cardiaco. Secondo un altro quotidiano, i servizi di soccorso gli hanno portato altre due borse dallo stomaco.

Gli organizzatori della protesta hanno detto in una dichiarazione, Massar D. è stato l’ultimo di una “lunga lista” di “uomini non-bianchi” che sono stati uccisi dalla polizia francese.

 

 

Comments

comments