Piovono pomodori su Angela Merkel

0
44
[berlinjournal.biz]

Durante la campagna elettorale di martedì a Heidelberg, due sconosciuti hanno lanciato due pomodori addosso ad Angela Merkel. Aveva appena terminato il suo discorso nella Universitätsplatz, quando alcuni schizzi la colpiscono sull’anca sinistra. Anche alla presentatrice dell’evento della CDU, Claudia von Brauchitsch, è arrivato qualcosa. E la cancelliera le ha subito allungato un fazzoletto.

Chi siano i colpevoli ancora non è chiaro. L’evento sembrava svolgersi per il meglio: almeno 3 mila persone hanno applaudito la donna di ferro, concordi con ciò che diceva. Poi, negli ultimi 40 minuti, sono arrivati anche dei dimostranti che hanno urlato parole come “traditori del popolo”, “ipocriti” e “bugiardi”, come cita il Berlin Journal. I fischi ad un certo punto sono diventati così forti, come si sente dal video postato sul sito del giornale tedesco, che a malapena si riuscivano a sentire le parole della Frau Merkel. Si sono anche susseguiti dei veri e propri scontri tra i sostenitori della CDU e gli oppositori.

L’inchiesta è stata avviata per sospetto tentativo di lesioni fisiche e tentativo di danni materiali. L’unica cosa certa sarebbe che i due pomodori sono stati lanciati da due punti diversi della piazza.

Nel suo discorso, la cancelliera si congratula con quelle persone che in Germania hanno organizzato campagne di accoglienza per i profughi, sostenendo che siano stati delle vere dimostrazioni di aiuto umanitario. Per quanto riguarda il ruolo del governo, si esprime con queste parole: “Se abbiamo commesso degli errori, non sono stati certamente nell’accoglienza delle persone, bensì nel non esserci accorti che le popolazioni in Giordania, Libano, Turchia e Siria non avessero niente da mangiare, non ricevessero nessuna istruzione e che si fossero affidati nelle mani dei contrabbandieri soltanto perchè non sapevano nemmeno che lo fossero. Per questo il 2015 non dovrà ripetersi”.

 

Rispondi