BERLATO VUOLE CHIAREZZA SUI RITARDI NELLA SISTEMAZIONE DELL’AREOPORTO DI TREVISO

0
18

L’on. Sergio Berlato, Deputato al Parlamento europeo, ha presentato un’interrogazione alla Commissione Europea in merito alla situazione dello scalo aeroportuale di Treviso, l’aeroporto “Antonio Canova”, che continua a non essere adeguatamente attrezzato per effettuare operazioni di decollo/atterraggio in presenza di nebbia. Durante la stagione invernale si susseguono molteplici disservizi a danno dei viaggiatori: ritardi, annullamenti e numerosi dirottamenti dei voli, da e per Treviso, sul vicino aeroporto di Venezia “Marco Polo”.

Tutto ciò – scrive Berlato nell’interrogazione – accade nonostante da oltre due anni sia stato installato, durante i lavori di rinnovamento della pista, un sistema elettronico antinebbia, costato circa 16 milioni di euro”.

“Da quanto si apprende dalla stampa locale – prosegue – il sistema antinebbia in questione non è operativo a causa dei ritardi dovuti alla mancanza delle firme necessarie per la sua attivazione da parte delle autorità italiane competenti”.

Alla luce di queste osservazioni l’on. Sergio Berlato interroga la Commissione Europea per sapere se è in grado di attivarsi presso le autorità italiane competenti per chiedere delucidazioni in merito alla natura dei ritardi nell’attivazione del sistema elettronico antinebbia nello scalo di Treviso e la data prevista per l’entrata in funzione. Chiede altresì di verificare il corretto utilizzo dei fondi pubblici che sono stati spesi per l’installazione del sistema elettronico antinebbia al fine di appurare che i soldi siano stati spesi in maniera appropriata.

Comments

comments