ELEZIONI EUROPEE. GIOVANNI SCARONI E STEFANIA GIANNINI

0
33

Lo scorso 5 maggio all’Impact Hub di Trieste (in via Cavana 14), in occasione del convegno “Europa, cultura è istruzione” promosso da Scelta Civica, il ministro alla pubblica istruzione Stefania Giannini ha incontrato i candidati dell’alleanza di centro alle prossime elezioni europee.

Tra i presenti anche l’imprenditore veneziano Giovanni Battista Scaroni, candidato per l’area Nord-Est di Scelta Euopea, che è stato a colloquio con la senatrice Giannini a margine del convegno per illustrare i punti del suo programma in materia di istruzione, che prevede tra l’altro il potenziamento del progetto Erasmus attraverso la promozione di scambi anche durante la scuola secondaria. “È necessario sviluppare politiche che incentivino una maggiore sinergia tra aziende e università grazie a un utilizzo più efficace delle risorse destinate alla ricerca”, dichiara Scaroni.

Vicentino di nascita, veneziano d’adozione, Giovanni Battista Scaroni è uno dei candidati della circoscrizione Nordorientale di Scelta Civica che scenderanno in campo alle prossime elezioni europee. La coalizione, che vede come attori principali Scelta Civica, Fare per Fermare il declino e il Centro Democratico uniti nell’alleanza di Scelta Europea, è stata presentata a Venezia, nella sede di Ca’ Sagredo, alla presenza degli onorevoli Enrico Zanetti, Mariano Rabino, e del coordinatore provinciale di Scelta Civica Massimo Andreoli.

Nato a Marostica nel 1978, una laurea in Farmacia, un’attività a Jesolo nel settore della sanità e un’altra, sempre a Jesolo, nel settore turistico-alberghiero, Scaroni ha maturato anche un’esperienza imprenditoriale nel campo agroalimentare grazie all’azienda vitivinicola di famiglia, nel Vicentino.

Giovanni Battista Scaroni è una delle giovani leve della politica che vede nella partecipazione attiva al disegno comunitario un’opportunità di crescita che passa attraverso un modello europeo di istruzione, un fisco più leggero e soprattutto riforme istituzionali capaci di accelerare il processo di integrazione tra i Paesi dell’Unione.

Il suo programma elettorale guarda a tre settori sui quali il candidato alle Europee si è misurato personalmente in tema di competenze professionali: sanità, turismo e agroalimentare, sottolineando come dalle esperienze personali a livello territoriale si possano cogliere spunti decisivi per alimentare una politica più di ampio respiro, dal livello nazionale a quello europeo.

 Scaroni ha inoltre sottolineato come la partecipazione alla politica europea sia un’opportunità da non perdere, concentrandosi particolarmente sulla necessità del reperimento e dell’utilizzo di fondi, nell’ambito italiano, a supporto dei settori turistico e agroalimentare attraverso il rilancio dell’euro-progettazione.

Comments

comments