ELEZIONI EUROPEE. WALTER FERRAZZA E LA CACCIA

0
13

“Non sarò mai un grillino perché io do risposte e soluzioni. Non sarò mai di sinistra perché io non racconto bugie. Noi di Forza Italia cerchiamo soluzioni e diciamo la verità”. Così Walter Ferrazza, candidato alle europee per Forza Italia,  all’ incontro in corso a Vezzano con alcuni cacciatori forzisti.

Presenti il Consigliere Provinciale Giacomo Bezzi e il Coordinatore Provinciale di Forza Italia Paolo Catanzaro.
“Dobbiamo assumerci la responsabilità di cambiare le cose. Dobbiamo meglio rappresentare le necessità della società in Europa affinché  l’Europa non sia più una zona d’ombra da cui allontanarsi, ma assuma un’identità in cui riconoscersi. Semplicemente l’Europa non è stata sfruttata. Questo è il problema.”
“Chi domenica verrà eletto dovrà andare in Europa e portare a casa risorse per tutto il Paese, in modo particolare per il suo territorio, e se dopo 5 anni non avrà portato risultati, dovrà avere il coraggio di restituire lo stipendio che ha preso. Perché se non avrà portato risultati, la sua missione sarà stata inutile”.

E, datala platea, non poteva che affrontare l’argomento caccia: “io ho fatto la mia scelta ambientalista. Non posso rinnegare quello che sono: mi sento e sono un cacciatore. Sono un montanaro e sono legato alla montagna anche x questa mia passione. Io credo che andare a caccia sia espressione di democrazia. Perché ognuno deve essere libero di esprimersi. E andrò in Europa anche per tutelare la nostra passione: perché la caccia oggi viene praticata nel rispetto e nella sostenibilità dell’ambiente, e perciò va difesa, non condannata a priori.”
E conclude: “Voglio perciò andare in Europa a portare un modo qualificato di cambiare le cose. Perché noi abbiamo bisogno delle risorse dell’Europa, ma l’Europa ha bisogno delle nostre competenze”.

Comments

comments