Bari: sequestrata selvaggina cacciata illegalmente

0
30

I funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari, nell’ambito delle attività di contrasto alle attività illecite, hanno sequestrato, con la collaborazione dei militari della Guardia di Finanza e del Nucleo Operativo Cites del Corpo Forestale dello Stato, 35 chilogrammi di selvaggina rinvenuta a bordo di un automezzo, proveniente dalla Grecia e condotto da un cittadino di nazionalità italiana.

La selvaggina è stata successivamente distrutta per motivi di salute pubblica in quanto non accompagnata da regolare documento di origine.

E sempre in zona, oggi, nel corso dei controlli effettuati sui passeggeri, i funzionari dell’Ufficio delle Dogane di Bari, in collaborazione con i militari della Guardia di Finanza e del Nucleo Operativo CITES del Corpo Forestale dello Stato, hanno scoperto un tentativo di illecita importazione di un corallo della famiglia Scleractinie (madrepore), del peso di 1.200 grammi. Il corallo, sprovvisto della necessaria documentazione CITES per l’importazione, è stato rinvenuto nel bagaglio di un cittadino mauriziano proveniente dal Paese di origine e residente in Italia. Al trasgressore è stato contestato l’illecito amministrativo.

Comments

comments