AMARO ESORDIO IN CHALLENGE CUP PER LE ZEBRE RUGBY, A PARMA PASSA OYONNAX NEL FINALE

0
18

Parma, Stadio XXV Aprile – 18 Ottobre 2014

EPCR Challenge Cup Pool 5, Round 1

Zebre Rugby Vs Oyonnax 24-33 (p.t. 14-6)

Marcatori: 6‘ cp Lespinas (0-3); 9‘ cp Padovani (3-3); 10‘ cp Lespinas (3-6); 14‘ cp Padovani (6-6); 20‘ cp Padovani (9-6); 34‘ m Manici (14-6); s.t. 5‘ m Tian tr Lespinas (14-13); 7’ cp Haimona (17-13); 11‘ cp Lespinas (17-16); 20‘ m Odiete tr Haimona (24-16); 27‘ m Andre tr Lespinas (24-23); 31‘ m Domenech tr Lespinas (24-30); 80‘ cp Lespinas (24-33)

Zebre Rugby: Odiete, Berryman (25’ s.t. Palazzani), Iannone (30’ s.t. Bergamasco Mi.), Haimona, Sarto L., Padovani (31’ s.t. Orquera), Leonard; Vunisa, Bernabò (16’ s.t. Sarto J.), Bergamasco Ma. (cap), Biagi (7’ s.t. Bortolami), Ferreira, Chistolini (25‘ s.t. Romano), Manici (31’ s.t. Fabiani), Aguero (25‘ s.t. De Marchi) All.Cavinato

Oyonnax: Smit, Tian, Bousses (16’ s.t. Aguillon), Luatua, Donguy (1’ s.t. Paea), Lespinas, Cibray (27’ s.t. Domenech); Wannenburg, Andre, Bernad (25‘ s.t. Sobela), Fabbri (1’ s.t. Ursache),, Nemecek (cap) Guillamon (1‘ s.t. Clerc), Ngauamo (15’ s.t. Julien), Tichit (Non entrato: Baiocco) All.Urios

Arbitro: Matthew Conley (Rugby Football Union).

Assistenti: Tim Wigglesworth e Andrew Pearce (Entrambi Rugby Football Union)

Calciatori: Padovani (Zebre Rugby) 3/6, Haimona (Zebre Rugby) 2/2, Lespinas (Oyonnax) 7/9,

Cartellini: al 23’ giallo per Bernad (Oyonnax)

Note: Cielo parzialmente nuvoloso. Temperatura 22° .Terreno in buone condizioni. Spettatori 2001

Man of the match: Mauro Bergamasco (Zebre Rugby)

Punti in classifica: Zebre Rugby 0, Oyonnax 4

Cronaca: Al primo attacco è la maul la soluzione offensiva bianconera fermata però dai francesi prima che Leonard calci fuori l’ovale oltre la linea di fondo. Nell’ingaggio a metà campo é sanzionata la mischia delle Zebre e Oyonnax può attaccare con una rimessa al 4° che porta i francesi alla mano nei 22: Biagi non rotola via e Lespinas porta avanti gli ospiti. Le Zebre pareggiano subito: dopo una mischia dai 45 metri è Padovani a centrare i pali. Il gioco riparte con un velo bianconero che viene sanzionato dal direttore di gara inglese, Lespinas riporta avanti i suoi. Leonard recupera una touche errata dei transalpini ed alimenta l’attacco del XV del Nord-Ovest al 12°: Wannenburg entra lateralemte in ruck e il numero 10 bianconero può pareggiare nuovamente. I francesi difendono sempre al limite del fuorigioco e Conley li sanziona al 17°. Manici lancia così la sua prima touche nei 22 transalpini; il lungo multifase delle Zebre Rugby che si chiude sul vantaggio precendente: l’ex Mogliano Padovani centra i pali per il primo vantaggio interno. Alza il ritmo il XV di Cavinato alla mano con buone giocate aeree di Padovani e Berryman: altro fallo contro la difesa rossonera e l’apertura classe ’93 prova da metà campo ma non centra l’H. L’indisciplina sui punti d’incontro costa cara agli ospiti che rimangono in 14 per il giallo alla terza linea Bernad. I pick & go di Bergamasco e compagni avanzano la linea del vantaggio ma arriva il tenuto contro Biagi. Altra touche errata di Ngauamo e Zebre ancora in attacco al 25°, ennesimo fallo francese e piazzato ancora fallito da Padovani. Oyonnax risale il campo grazie ai falli delle Zebre: alla mezz’ora il XV di Urios entra nei 22 ma la difesa delle Zebre recupera l’ovale e risale alla mano tra gli applausi del pubblico di Parma. Il gioco spezzettato dovuto a diverse fasi statiche permette agli ospiti di non subire punti in inferiorità numerica mentre è Leonardo Sarto ad accendere il match con un’azione solitaria sull’out sinistro. Le Zebre guadagnano metri spostano l’ovale sull’out opposto dove è Berryman a trovare il break giusto e servire l’accorrente Manici per la meta bianconera. Prova a trovare spazio Oyonnax sull’ala destra col veloce Tian ma il suo calcetto a scavalcare il diretto avversario trova Padovani ben piazzato a liberare la pressione. E’ la maul ospite a farsi pericolosa e costringere la difesa italiana al fallo: Oyonnax va per la touche nell’ultimo assalto della prima frazione ma non trova punti.

La ripresa parte con un fallo a favore di Oyonnax ma Lespinas sbaglia il suo primo piazzato dalla metà campo. Ancora indisciplina bianconera con Biagi che non rotola via sui 22, giocano veloci gli ospiti che trovano la meta con l’ala Tian. Reagiscono subito le Zebre che innescano un drive avanzante che riceve un fallo prontamente calciato nei pali da Haimona per il 17-13. Ennesimo fuorigioco bianconero sulla linea difensiva e Oyonnax si ripropone in attacco. La touche è controllata dai francesi che scelgono pick & go dei propri avanti che commettono però in avanti. Si torna sul vantaggio che permette agli ospiti di accorciare col facile calcio in mezzo ai pali. Entra Bortolami e sul primo ingaggio la mischia italiana vince la contesa sul pallone introdotto dagli avversari. La touche in attacco infiamma il pubblico di casa col capitano Bergamasco a trovare un break e servire l’All Blacks Leonard che avanza fino ai 5 metri prima che in ruck l’ovale venga toccato in avanti. Il pallone ricalciato da Oyonnax non esce e così riattaccano le Zebre prima con Berryman poi con Ferreira: il chip di Leonard mette pressione ai rossoneri che liberano ma sono assolutamente determinate le Zebre che si ripropongono subito in contrattacco. Bravo Vunisa a sfondare e servire Odiete a rimorchio per la meta in mezzo ai pali. Partita piacevole con ripetuti cambi di fronte, Oyonnax ci prova al 63° ed ottiene un fallo per la mani in ruck di Manici ma Lespinas fallisce la pedata ma non perdono la verve i rossoneri. Fallo contro De Marchi su un punto d’incontro: la maul francese avanza oltre la linea con Andre a segnare la seconda meta ospite. Oyonnax ci crede e preme sull’acceleratore a dieci dal termine riportandosi nei 22 italiani. Ripartono da una mischia i transalpini che avanzano pericolosi ma sull’ultimo passaggio perdono l’ovale in avanti a pochi metri dalla meta. Romano ingaggia anticipatamente e così i francesi possono sfruttare la mischia in attacco portando in meta il mediano Domenech per il primo vantaggio ospite della ripresa 24-30. Il pack italiano non ci sta e vince una mischia sulla metà campo, il capitano del XV del Nord-Ovest decide per la touche che porta gli avanti bianconeri vicini alla meta sfumata per un tenuto fischiato da Conley. A tre minuti dal termine le Zebre possono ingaggiare sulla linea dei 22 ma il fischietto inglese è ancora fiscale con la prima linea di casa. Nell’ultima azione del match la maul francese riceve un fallo al 79° minuto: Lespinas centra i pali togliendo il bonus difensivo alle Zebre Rugby sconfitte nell’esordio di Challenge Cup 33-24 dai francesi di Oyonnax.

Le Zebre si ritroveranno lunedì 20 Ottobre alla Cittadella del Rugby di Parma per preparare la sfida valida per il secondo turno della coppa europea Challenge Cup: venerdì 24 Ottobre alle 19.30 il XV del Nord-Ovest sarà di scena in Francia a Brive contro la locale formazione del CA Brive.

Comments

comments