GLOUCESTER PASSA AL XXV APRILE 32-16 SFRUTTANDO LA SUPERIORITA’ NUMERICA NELLA RIPRESA

0
32

Parma, Stadio XXV Aprile – 13 Dicembre 2014

EPCR Challenge Cup Pool 5, Round 4

Zebre Rugby Vs Gloucester 16-32 (p.t. 6-10)

Marcatori:  14‘ cp Orquera (3-0); 23’ cp Orquera (6-0); 28‘ m McColl (6-7); 35’ cp Hook (6-10); s.t. 7‘ m Purdy tr Hook (6-17); 15’ m Sharples (6-22);  19‘ m Morgan (6-29); 28’ m Venditti (11-29);  33‘ m Van Schalkwyk (16-29); 37’ cp Burns (16-32).

Zebre Rugby: Daniller, Venditti, Bergamasco Mi., Pratichetti, Visentin (36’ Odiete), Orquera (12’ s.t. Haimona), Palazzani (10’ st. Leonard); Van Schalkwyk, Cristiano, Bernabò (9’ s.t. Sarto J.), Bortolami (cap) (14’ Geldenhuys, 21’ Bortolami, 10’ s.t. Geldenhuys), Biagi, Chistolini (16‘ s.t. Leibson), Manici (16’ s.t. Fabiani), Lovotti (29’ s.t. De Marchi) All.Cavinato

Gloucester: McColl (34’ s.t. Atkinson), Sharples, Purdy, Twelvetrees (cap), May, Hook (20’ s.t. Burns), Braley (10’ s.t. Robson); Morgan (31’ s.t. Hibbard, 37’ s.t. Morgan), Kvesic, Evans (3’ s.t. Knight, 8’ s.t. Evans, 15’ s.t. Moriarty), Hudson, Savage (20’ s.t. Stooke), Puafisi (32’ s.t. Knight), Hibbard (20‘ s.t. Lutui), Thomas (16’ s.t. Wood) All.Fisher

Arbitro: Neil Paterson (Scottish Rugby Union)

Assistenti: Cammie Rudkin e Stephen Ward (entrambi Scottish Rugby Union)

Cartellini: al 37’ giallo a Puafisi (Gloucester), al 40’ rosso a Odiete (Zebre Rugby), al 26’ s.t. giallo a Lutui (Gloucester)

Calciatori: Orquera (Zebre Rugby) 2/2, Haimona (Zebre Rugby) 0/2, Hook (Gloucester) 4/5, Burns (Gloucester) 1/1,

Note: Pomeriggio coperto, leggera pioggia. Temperatura 8°. Terreno in buone condizioni. Spettatori 3050

Man of the match: Hook (Gloucester)

Punti in classifica: Zebre Rugby 0, Gloucester 5

Cronaca: Nel giorno dell’importante presentazione del progetto “Io Ci Sono” della franchigia di base a Parma le Zebre ospitano Gloucester nel ritorno della gara della prestigiosa coppa europea giocata domenica scorsa in Inghilterra. Le due squadre partono subito con piglio determinate a sbloccare il risultato ma le difese fanno buona guardia nei primi 10 minuti. Sono le Zebre a portarsi avanti al 14° sfruttando l’indisciplina inglese in ruck con un piazzato di Orquera. Allunga il XV di Cavinato dopo un altro fallo ricevuto in mischia chiusa mentre Gloucester varca la linea di meta nella prima vera azione pericolosa nei 22 italiani con la segnatura di McColl in meta anche al Kingsholm. Gli inglesi rimangono in 14 prima dell’intervallo per il giallo ricevuto in mischia al pilone Puafisi mentre un altro cartellino è sventolato poco dopo alle Zebre ma il colore questa volta è diverso: Odiete viene espulso per un placcaggio aereo pericoloso dall’arbitro scozzese. Il pack italiano parte bene nella ripresa ricevendo un fallo ma non riuscendo ad impensierire gli inglesi. Si materializza poco dopo l’inferiorità numerica per il XV del Nord-Ovest -costretto a giocare 35 minuti con l’uomo in meno nel secondo tempo- ed arriva la seconda meta ospite: ancora break del capitano Twelvetrees che ricicla per Purdy. Hook trasforma e porta Gloucester oltre il break ma le Zebre rispondono ancora grazie ai falli a favore ricevuti dagli avanti in mischia ma gli inglesi colpiscono ancora con un buon lancio di gioco dopo una touche in attacco portando in meta l’ala Sharples sulla bandierina. Passano quattro minuti ed arriva la meta del bonus per la formazione di Fisher con Morgan in mezzo ai pali ma i bianconeri –sospinti dal caloroso pubblico dello Stadio XXV Aprile- si portano subito nei 22 inglesi ricevendo un due falli ai 5 metri ma senza trovare punti sul tabellino. I punti arrivano invece a 10 minuti dal termine con la parità numerica ristabilit per il giallo a Lutui in ruck. La prima meta italiana la segna Venditti, alla sua seconda presenza stagionale dopo essersi ristabilito dall’infortunio estivo. Ci credono i bianconeri che mettono alla corda la difesa inglese nell’azione seguente col break di Van Schalkwyk e la percussione di Fabiani ma l’ovale è tenuto alto in area di meta dalla difesa degli uomini di Fisher. Dopo un ottimo ingaggio il XV di Cavinato segna ancora col numero 8 sudafricano che incrementa il bottino italiano. A pochi istanti dal termine c’è gloria anche per Burns che segna il piazzato che fissa il 16-32 finale. Vince Gloucester che trova i 5 punti a Parma ed aumenta le proprie chances di qualificarsi ai quarti di finale della competizione guidando la Pool 5 in attesa degli ultimi due turni di Gennaio.

Comments

comments