Zebre in trasferta in Francia per la EPCR Challenge CUP

0
25

Per le Zebre Rugby è tempo di rituffarsi nella EPCR Challenge Cup che vedrà i bianconeri impegnati nella doppia sfida contro i francesi dell’Atlantique Stade Rochelais valida per il turno 3 e 4 della Pool 4. La prima gara tra le due formazioni si terrà oggi in riva all’Oceano Atlantico allo Stade Marcel Delflandre con la partita di ritorno di scena una settimana più tardi a Parma. Il XV del Nord-Ovest affronta per la prima volta la formazione giallonera che milita nel massimo campionato francese TOP14. Sarà il quinto avversario francese della storia della franchigia italiana che ha colto due vittorie nei precedenti otto incontri; di cui un successo arrivato anche oltr’Alpe nella scorsa stagione contro il Brive. Dopo i primi due turni della coppa europea giocati a Novembre le Zebre sono seconde nella classifica della Pool 4 grazie al successo dello Stadio Lanfranchi contro gli inglesi Worcester Warriors. I francesi invece sono ancora a zero punti, sconfitti sia a Worcester che in casa dai campioni in carica del torneo -gli inglesi del Gloucester- e vengono da una striscia di sei sconfitte consecutive nelle coppe europee.

L’Atlantique Stade Rochelais è uno dei più antichi club francesi fondato nel 1898 a La Rochelle -città di 70.000 abitanti sulla costa atlantica tra Bordeaux e Nantes. Nell’ultimo decennio i gialloneri sono risaliti due volte nel massimo campionato transalpino Top14, l’ultima volta nell’estate 2013 mentre la scorsa stagione è arrivato un nono posto con 10 vittorie per il XV allenato da coach Patrice Collazo salvo quest’anno con un turno d’anticipo. Nella scorsa Challenge Cup una sola vittoria per Jason Eaton e compagni nella Pool 2 nel derby contro Bayonne allo Stade Deflandre: impianto da 12.500 posti rinnovato nel 2010, uno degli stadi con maggiore affluenza di tutta la Francia con oltre 10.000 presenze a partita. Nelle fila francesi il nazionale italiano Leandro Cedaro e la terza linea ex AllBlacks Jason Eaton mentre dall’Emisfero Sud sono in arrivo i due trequarti David Raikuna da North Harbour e Zack Holmes da Western Force.

Nel campionato francese dopo le prime 10 giornate la squadra di coach Collazo occupa il nono posto con 6 sconfitte e 4 vittorie, tutte ottenute davanti al pubblico amico dello Stade Deflandre, uno dei più caldi impianti di Francia. Nell’ultimo weekend è arrivata una netta vittoria contro il Grenoble superato 33-16 con tre mete segnate e 16 punti al piede dell’australiano Holmes.

Rispetto all’ultima gara di domenica scorsa contro gli Ospreys lo staff tecnico bianconero recupera il pilone Ceccarelli, unico ex della sfida avendo vestito la maglia de La Rochelle per tre stagioni, prima negli Espoirs e poi nel campionato professionistico PROD2 2013/14. La formazione del XV del Nord-Ovest vedrà un robusto e sostanziale turn-over per la sfida contro una squadra molto fisica che annovera veri colossi del calibro del pilone Atonio e della terza linea Koro.

La linea dei trequarti delle Zebre vedrà un triangolo allargato inedito formato dall’ex All Blacks Muliaina ad estremo coadiuvato sulle ali dall’azzurro Visentin e da Van Zyl, autore di una doppietta nell’ultima gara di Guinness Pro12 dello scorso weekend. La coppia di centri sarà formata da Bisegni e da Pratichetti, col romano alla sua 47esima gara nelle coppe europee. La mediana bianconera vedrà invece l’apertura Padovaniinsieme al mediano di mischia Burgess, con l’australiano che ritorna in Francia dopo le due stagioni giocate nelle fila dello Stade Toulousain dal 2011 al 2013.

Il reparto degli avanti verrà facilmente testato a fondo dalla squadra transalpina; per questo lo staff tecnico ha deciso di contrapporre tanti chili in prima linea con l’argentino Coria –anch’esso in Francia la passata stagione al Montpellier- che ritrova la Challenge Cup partendo come tallonatore: ai suoi fianchi i piloni De Marchi eCeccarelli. Grande esperienza in seconda linea con capitan Bortolami e Bernabò, autore di una meta nella prima vittoria europea delle Zebre della scorsa stagione da ex a Brive. In terza linea freschezza ed entusiasmo garantiti dai flanker Ferrarini e Meyer con Derbyshire a chiudere il pacchetto a numero 8.

Panchina tutta italiana dove è pronto all’esordio nelle coppe europee il padovano Ruzza, classe ’94.

Il team manager Andrea De Rossi presenta la sfida francese di EPCR Challenge Cup: “Una sfida importante in chiave europea, affrontiamo forse la squadra più fisica del girone. Sappiamo che vincere in casa delle francesi è compito arduo per chiunque ma noi cercheremo di mettere in difficoltà La Rochelle. E’ stata una settimana pesante sotto l’aspetto mentale per i gravi infortuni subiti nell’ultimo weekend di Guinness PRO12. Siamo molto dispiaciuti per i ragazzi in primis; il loro è stato un fondamentale apporto per gli equilibri della squadra in questa prima parte di stagione. Andiamo in Francia confidenti delle nostre fasi statiche che stanno andando bene, cercando di migliorare la gestione tattica al piede che probabilmente è l’aspetto che più ci ha penalizzato domenica contro gli Ospreys. Ci sarà qualche cambio come normale che sia; contiamo molto in questa competizione europea e, come stiamo dimostrando, non la vogliamo assolutamente sottovalutare. Il nostro obiettivo è provarci“.

La formazione delle Zebre Rugby che alle ore 20 affronterà i francesi dell’Atlantique Stade Rochelais allo Stade Marcel Deflandre di La Rochelle (Francia) per il terzo turno della EPCR Challenge Cup:

15 Mils Muliaina

14 Kayle Van Zyl

13 Giulio Bisegni

12 Matteo Pratichetti

11 Michele Visentin*

10 Edoardo Padovani*

9 Luke Burgess

8 Paul Derbyshire

7 Johan Meyer

6 Filippo Ferrarini*

5 Marco Bortolami (cap)

4 Valerio Bernabò

3 Pietro Ceccarelli

2 Emiliano Coria

1 Andrea De Marchi

A disposizione:

16 Tommaso D’Apice*

17 Andrea Lovotti*

18 Dario Chistolini

19 Federico Ruzza*

20 Filippo Cristiano

21 Guglielmo Palazzani

22 Giulio Toniolatti

23 Carlo Canna

All. Gianluca Guidi

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

Non disponibili per infortunio: Ulrich Beyers, Dion Berryman, Tommaso Boni*, Jean Cook, Gonzalo Garcia, Quintin Geldenhuys, Kelly Haimona, Andrea Manici*, Bruno Postiglioni, Leonardo Sarto*, Andries Van Schalkwyk, Marcello Violi*

Arbitro: Tom Foley (Rugby Football Union) fischietto inglese alla sua prima direzione con le Zebre Rugby

Assistenti: Andrew Small e Roger Baileff (entrambi Rugby Football Union)

Comments

comments