MILEY CYRUS PER MARC JACOBS, TELLER NON LA VUOLE FOTOGRAFARE

0
26

Lo storico fotografo di Marc Jacobs, Juergen Teller pare si sia rifiutato di fare le foto a Miley Cyrus, nota cantante dal look trasgressivo, scelta come testimonial della nuova collezione Primavera-Estate 2014 di Marc Jacobs. A quanto pare, si dice che Teller, il quale ha seguito Jacobs nei suoi shooting per anni, non ha voluto avere per nulla a che fare con la Cyrus e ha quindi declinato il nuovo progetto. Nel frattempo sul profilo Twitter della giovane artista viene svelato il nome del fotografo autore degli scatti della linea per la prossima stagione in arrivo: David Sims. E’ stato lo stesso stilista, invece, a raccontare alla rivista di moda ‘Women’s Wear Daily’ il dietro front di Teller, annunciando la nuova linea primaverile, confessando che Juergen Teller non voleva lavorare con la cantante di ‘Wrecking Ball’: “Ho lavorato con Juergen per anni e lo adoro come artista. Semplicemente non voleva fotografarla” ha precisato Jacobs.

Lo stilista e il suo socio in affari Robert Duffy però volevano avere ugualmente il volto della Cyrus, indipendentemente dalle opinioni del fotografo. “Noi adoriamo lei e il suo intero modo d’essere – ha affermato il designer – la sua energia, il suo talento, la sua intelligenza, tutto. Non c’è niente che di lei non ci piaccia. Lei è genuina e molto naturale”. Robert Duffy e Miley Cyrus, inoltre, sono legati da una lunga amicizia duratura, da lì il passo è stato breve ed è nata l’idea di una collaborazione.

Marc jacobs quindi, coglie proprio la famosa palla del video della Cyrus al balzo, nel momento in cui, la notorietà dell’ex Hannah Montana è alle stelle, sembra essere quello giusto per capitalizzare la sua immagine legandola al brand dello stilista. “Robert è diventato amico di Miley pochi anni fa ed io tramite lui” ha spiegato Jacobs. E’ ben la seconda volta che lo stilista utilizza l’immagine di Miley per una sua campagna: la scorsa estate aveva ingaggiato la star per le t-shirt di “Protect The Skin You’re In”, i cui proventi sono stati devoluti alla ricerca contro il cancro alla pelle della New York University Skin Cancer Institute.

 

 

Comments

comments