Lettere al giornale, Giacomo Bezzi: “La Provincia vende un immobile e poi ne finanzia la ristrutturazione?”

0
28

Ma che succede!! Vendiamo un immobile per 140.000,00 euro e poi con una “delibera fuori sacco” gli diamo un contributi di 200.000,00 euro per la ristrutturazione?
Incredibile ma vero. Con una interrogazione presentata oggi, chiedo lumi sulla delibera del 30 dicembre 2015, con la quale la Giunta ha deliberato, a favore del Seminario Arcivescovile con sede in Ferrara per il progetto di sistemazione delle facciate ed opere varie per la conservazione dell’edificio ex casa cantoniera in località Villini dell’Alpe p.ed. 108/1 C.C. Ruffrè, un contributo pari al 75% della spessa ammessa a finanziamento, corrispondente ad euro 199.155,27. Si apprende anche, che la domanda per fruire del finanziamento è stata presentata in data 16 novembre 2015 perciò la stessa viene immediatamente gestita ed ammessa a contributo nel giro di poco più di un mese, tempo record se comparato ad altri ambiti di interventi finanziati dalla Provincia, dove i tempi si allungano e di molto! La notizia suscita stupore non solo per il fatto che, sembrerebbe, la delibera sia stata inserita all’ultimo momento fuori dall’ordine del giorno, ma anche perché l’immobile parrebbe sia stato venduto dalla stessa Provincia nel 2012, tramite Patrimonio del Trentino S.p.A., o meglio “svenduto” per un importo di euro 140.000 oltre oneri fiscali.
Perciò interrogo il Presidente per sapere se corrisponde al vero che l’immobile oggetto di interrogazione, precisamente la Casa ex cantoniera p.ed. 108/1 C.C. Ruffrè sia stato venduto da Patrimonio del Trentino S.p.A. per un importo di euro 140.000,00, se sono pervenute altre offerte ed eventualmente il nominativo e l’importo. Se è stata una redatta perizia per la valutazione dell’immobile, e nell’ipotesi a chi è stata affidata e l’ammontare della stessa. Quale sia la motivazione per cui, se è stato effettivamente venduto per un importo di euro 140.000,00, lo stesso immobile è stato oggetto di un contributo di euro 199.155,27 e se corrisponde al vero che la delibera n. 2520 del 30 dicembre 2015 sia stata inserita all’ultimo momento fuori dall’ordine del giorno.

Consigliere regionale – on. Giacomo Bezzi

Comments

comments