Andrea Bocelli canterà alla cerimonia di inaugurazione della presidenza Trump?

0
32

Con tutta probabilità il tenore italiano Andrea Bocelli si esibirà in occasione dell’inaugurazione del mandato di Donald Trump. Lo scrive Page Six, la sezione di gossip del New York Post, che aggiunge come la richiesta sia stata fatta personalmente dal Presidente eletto.

Il tenore italiano si esibirà giovedì al Madison Square Garden di New York e dovrebbe incontrare Trump il giorno successivo. Secondo la fonte di Page Six, “Trump ha una conoscenza di lunga data con Bocelli e vuole chiedergli di persona di esibirsi”; Trump “è un grande fan di Bocelli”. Nel 2010, il miliardario ha ospitato una serata con Bocelli a Mar-a-Lago, il suo resort in Florida.

Bocelli, nato impovedente a causa di un glaucoma congenito, a sei anni entra in collegio, a Reggio Emilia, per apprendere la lettura in braille. Ha perso totalmente la vista, adolescente, a seguito di una pallonata sugli occhi ricevuta durante una partita a calcio.

Nel 1994 vince il Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte con Il mare calmo della sera, scritto da Gloria Nuti. Come tenore riesce ad ottenere una parte nel Macbeth di Giuseppe Verdi, debuttando dunque nello stesso anno a Pisa. In seguito si farà conoscere tramite lo stesso spettacolo replicato a Mantova, Lucca e Livorno.

Alla lista di artisti che si esibiranno per l’inaugurazione del 20 gennaio sta lavorando Tom Barrack, insieme a Mark Burnett, producer di “The Apprentice”. Si saprà solamente nei prossimi giorni quale scelta farà il tenore italiano.