Ad Agosto concerti con musica di Beethoven in Val di Ledro

0
41
Ludwig van Beethoven ad agosto sarà di casa in Valle di Ledro, in Trentino: la musica classica, infatti, torna a essere grande protagonista con la rassegna per pianoforte “Kawai a Ledro”, che da martedì 8 a venerdì 25 sarà incentrata proprio sull’opera di Beethoven, assoluto protagonista del festival ospitato dal Centro Culturale di Locca, sede di tutti i concerti. Il programma concertistico è stato illustrato oggi a Trento nell’ambito della piattaforma di comunicazione Cultura Informa dall’assessore alla Cultura del Comune di Ledro, Fabio Fedrigotti, e dal critico musicale Angelo Foletto. E’ intervenuto all’incontro con i giornalisti Andrea Furcht della “Furcht Pianoforti” di Milano, che da sempre mette a disposizione degli esecutori i propri strumenti realizzati dall’azienda giapponese Kawai. In occasione del 190esimo della morte del compositore tedesco (1770-1827), la tredicesima stagione della rassegna musicale “Kawai a Ledro” propone dunque un programma monografico degno di un grande Festival, con la partecipazione di otto importanti pianisti italiani.

Il sottotitolo «Le Stagioni di Beethoven» riassume in pieno l’itinerario musicale del calendario studiato dagli organizzatori dell’associazione “Ledro in Musica”, puntuali nel predisporre cinque appuntamenti impostati per affrontare in modo organico l’opera del compositore, toccando tutti i momenti di un’evoluzione artistica che ha avuto “stagioni” ben definite soprattutto dal punto di vista sinfonico e pianistico.
La prima “stagione”, legata ancora ai modelli musicali settecenteschi ma già parafrasati in chiave innovativa, è documentata dal programma del 19 agosto, in cui Emanuele Delucchi, Alberto Chines, Federico Pulina e Emanuele Scaramuzza – alcuni tra i talenti cresciuti nei precedenti “Corsi di alto perfezionamento pianistico Kawai a Ledro” – eseguiranno una scelta di Sonate composte a cavallo del 1800, tra cui le celeberrime «Patetica» e «Al chiaro di luna”.
Al periodo successivo è riconducibile il programma dell’Orchestra Haydn di Trento e Bolzano, nostra ospite preziosa e fedele che il 12 agosto sotto la direzione del figlio d’arte Min Chung proporrà la brillante Sinfonia n. 2 (1803) seguita dal più famoso dei cinque concerti per pianoforte ed orchestra di Beethoven, ovvero “L’Imperatore”, eseguito insieme al giovanissimo ma già accreditato Filippo Gorini.
La seconda “stagione”, quella delle Sonate per pianoforte che guardano al futuro pur essendo del tutto inserite nel contesto dei caratteristici slanci romantici di Beethoven, è rappresentata dal sontuoso dittico «Waldstein» e «Appassionata» interpretato il 16 agosto da Davide Cabassi che le medesime pagine ha appena inciso discograficamente.
La terza “stagione” quella della creazione di strutture sonatistiche originali, ormai slegate da qualsiasi modello precedente, è al centro dell’impaginato di Olaf Laneri (10 agosto) che accosta la Sonata «Les Adieux» alla monumentale e ardua Sonata op.106 nota anche soltanto come «Hammerklavier».
“Kawai a Ledro 2017” pone come straordinaria inaugurazione, l’8 agosto, la Sinfonia n.9 «Corale” (1824), partitura storica e rivoluzionaria che conclude il cammino orchestrale beethoveniano, e che Maurizio Baglini eseguirà nella meravigliosa trascrizione per pianoforte solo di Franz Liszt, di rarissimo ascolto dal vivo.
E ancora Beethoven, con ogni probabilità, si ascolterà nel tradizionale concerto-maratona che il 25 agosto conclude il programma estivo della rassegna ledrense, con l’esibizione degli allievi del Quinto corso di alto perfezionamento pianistico (Davide Cabassi e Tatiana Larionova) e del Terzo corso di alto perfezionamento in clarinetto (Anton Dressler).
Con la tredicesima edizione di “Kawai a Ledro” si rafforza così il legame che unisce la Valle di Ledro alla musica, connubio che trova in un fervente panorama locale l’ideale terreno di crescita e rafforzamento nel solco di moltissime iniziative culturali e popolari sbocciate in rassegne classiche, rock, folk e via dicendo. Preziosa in tal senso è l’attività dell’Associazione “Ledro In Musica”, costantemente alla ricerca di nuove idee e soluzioni per la promozione dell’arte nel territorio ledrense.

PROGRAMMA

MARTEDI 8 AGOSTO ORE 21.00
Maurizio Baglini, pianoforte
Sinfonia n. 9 op. 125 “Corale”
Trascrizione per pianoforte solo di FRANZ LISZT

GIOVEDI 10 AGOSTO ORE 21.00
Olaf Laneri, pianoforte
Sonata op. 106 “Hammerklavier” e Sonata op. 81a, “Les Adieux”

SABATO 12 AGOSTO ORE 21.00
Orchestra Haydn di Bolzano e Trento
Direttore Min Chung
Filippo Gorini, pianoforte
Concerto n.5 per pianoforte e orchestra op. 73 “Imperatore” , Sinfonia nr. 2 op. 36

MARTEDI 16 AGOSTO ORE 21.00
Davide Cabassi, pianoforte
Sonata op. 53 “Waldstein” o “L’Aurora”, Sonata in fa maggiore op. 54, Sonata op. 57 “Appassionata”

SABATO 19 AGOSTO ORE 21.00
Corsi di alto perfezionamento pianistico “Kawai a Ledro”
Emanuele Delucchi, pianoforte
Alberto Chines, pianoforte
Federico Pulina, pianoforte
Emanuele Scaramuzza, pianoforte
Sonata op. 13 “Patetica”, Sonata in si bemolle maggiore op. 22, Sonata op. 27 n. 1 “Quasi una fantasia”, Sonata op. 27 n. 2 “Al chiaro di luna”

VENERDI 25 AGOSTO ORE 21.00
Concerto degli allievi
del V Corso di alto perfezionamento pianistico “Kawai a Ledro” (Davide Cabassi e Tatiana Larionova) e del III Corso di alto perfezionamento in clarinetto “Kawai a Ledro” (Anton Dressler)