Aldo Rossi contro l’arcivescovo Bressan: “Si ricordi dei Patti Lateranensi”

0
73

Basta enfatizzare la guerra” – L’arcivescovo di Trento Luigi Bressan critica il monumento alla Vittoria di Bolzano e auspica la rimozione del bassorilievo del Duce.

Monsignor Bressan ha raggiunto la fine del suo mandato e ora vuole togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Egregio monsignore, nessuna persona del Popolo ha mai voluto la guerra e i monumenti che la richiamano sono a ricordo di caduti che non hanno chiesto di cadere.Le guerre le dichiarano i potenti non le persone umili,  questo lei lo dovrebbe sapere. Non se la prenda con i monumenti Eccellenza, se la prenda con i capi, anche con i suoi “capi”, che durante il periodo fascista andavano a braccetto con i gerarchi per benedire gli aerei che avrebbero poi bombardato altra povera gente. Perché Eccellenza auspica la rimozione del bassorilievo del Duce a cavallo posta davanti al Tribunale di Bolzano? I Patti Lateranensi, nel 1929, li ha sottoscritti Mussolini assieme ai suoi “capi”, ricorda? Sono altri i problemi dell’Italia monsignore non quelli che lei espone. Se la gente non va più a messa, la Chiesa Cattolica se ne faccia una ragione e percorra a ritroso, nella massima umiltà, i duemila anni di Storia che ci separano dalla nascita di Cristo e faccia poi un’analisi autocritica del suo comportamento nei secoli. Sotto quest’aspetto non si accettano lezioni di comportamento nemmeno dalla Chiesa Cattolica. Egregio monsignore, un dignitoso silenzio da parte sua, forse sarebbe stato preferibile. Di solito si comincia a dare buoni consigli quando si smette di dare cattivi esempi e di cattivi esempi nel corso dei secoli, la Chiesa Cattolica ne ha dati molti.

Aldo Rossi

P.s. non è mia intenzione offendere la sensibilità di chi crede. Propongo solo un invito alla riflessione ben sapendo che: l’uomo non ha bisogno di conoscere, ha solo bisogno di credere.

Comments

comments