FRANA LA BUONA ITALIA DEL BURATTINO

0
381

Poi dicono che il burattino non porta sfiga. Aveva annunciato investimenti colossali per la bella scuola, per la buona scuola, per la scuola sicura. E ad Ostuni, dopo gli interventi di manutenzione, il soffitto di una classe crolla sui bambini. Aveva annunciato mega investimenti sulle infrastrutture. E in Sicilia, in Sardegna, in Piemonte, le strade crollano, si disintegrano. Probabilmente in privato aveva anche annunciato il sicuro passaggio del turno della Fiorentina in Coppa Italia. Le menzogne del burattino stanno emergendo, una dopo l’altra. Dal livello record delle tasse, che lui sosteneva di aver ridotto, all’esplosione del problema dei clandestini, che aveva assicurato di controllare. Mentre gli anziani che frugano nell’immondizia per trovar qualcosa da mangiare non sono spariti. Mentre le occupazioni di edifici fatiscenti aumentano. Ma loro, il burattino e la sua banda, se ne fregano. Loro si preoccupano solo di blindare i palazzi di giustizia per difendere i magistrati, altri elementi della casta. Le Forze dell’ordine e persino i militari a tutela dei politici, dei magistrati, dei disastrosi ex ministri tecnici. E tutti i sudditi? Si arrangino, non ci sono le risorse. Si arrangino e non protestino. Lo ha spiegato anche Giuliano Cazzola che ha attaccato Salvini per le critiche alla Fornero. E’ vero, ha ammesso lo stesso Cazzola, che la riforma ha provocato “le sue vittime”, ma chissenefrega. L’importante, per Cazzola, e’ che l’ex ministro non venga infastidita, non debba vivere sotto scorta (che paghiamo noi). Le vittime devono essere dimenticate, la casta non sopporta il piagnisteo (se non il proprio, vero Fornero?). Guai a protestare perché ti rubano in casa, mica possono mettere un poliziotto per ogni quartiere popolare, come se si trattasse della villa di un Vip da tutelare con pattuglie 24 ore su 24. Guai a protestare per paghe da 3,50 euro all’ora, e’ la globalizzazione che ce lo chiede. Guai a protestare se non arrivi a fine mese, c’è il mercato a chiederlo. E guai a pensare che il burattino porti sfiga. Se, però, evita di seguire la prossima partita della Fiorentina in Europa League, e’ meglio.

Augusto Grandi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.