Bessone: “Ecco perchè sono contento della candidatura della Boschi a Bolzano”

“Mi pare strano d’essere l’unico rappresentante politico altoatesino contento che il PD candidi Maria Elena Boschi, da Arezzo, nel collegio “sicuro” di Bolzano.
Fino ad ora mi ero astenuto da ogni commento, in attesa dell’ufficialità, ora puntualmente arrivata”, sono queste le parole pronunciate da Massimo Bessone, Commissario della Lega Nord in Alto Adige.

Bessone è soddisfatto per la scelta che ha dimostrato il Partito Democratico di mostrare “ancora una volta, l’inconsistenza del movimento a livello locale. Un gruppo unicamente al servizio e succube della SVP, ed i fatti di questi ultimi anni sono qui a testimoniarlo. Un PD che a livello nazionale invece continua ad ignorare e a disinteressarsi della nostra piccola realtà, se non, appunto, in campagna elettorale”.

Ma perchè Bessone è contento della candidatura della Boschi?  “Perché sono convinto che la nostra coalizione di centro destra saprà lavorare bene e perché ho grande fiducia nei cittadini, non solo di lingua italiana, ma ladina e tedesca, tutt’altro che stupidi e stufi di un diktat che nei partiti ed in taluni mass media locali ha sempre imposto loro scelte obbligate. Mi aspetto dunque un segnale forte di ribellione dei Sudtirolesi che sapranno privilegiare il bene della loro terra alle imposizione di palazzo”