Flash mob a difesa di Degasperi denunciato per aver segnalato irregolarità in APSS

0
677

Blitz dei 5 Stelle Trento davanti alla sede dell’APSS capitanati dal Consigliere provinciale pentastellato Filippo Degasperi nella giornata di ieri: il Cons. Degasperi e i cittadini al suo seguito hanno voluto protestare contro la denuncia per diffamazione da parte del direttore dell’Azienda Sanitaria trentina Paolo Bordon ai danni proprio dell’esponente M5S, che avrebbe semplicemente denunciato irregolarità nella selezione per i bandi promossi dall’APSS e nelle condizioni in cui si trova l’Azienda.

Infatti il Consigliere ha documentato di essere entrato in possesso del nominativo del vincitore del concorso almeno cinque giorni prima della prova, denunciando il fatto alle autorità competenti. Inoltre ha riportato le parole dello stesso direttore Bordon nel lamentare “un Pronto Soccorso in difficoltà”, di “un Pronto Soccorso con un elevato turnover”, di “un Pronto Soccorso con tensioni che derivano dal carico di lavoro”, nonché di “un’organizzazione che ha fatto confluire sul Pronto Soccorso di Trento tutte le emergenze della Provincia”.

Il Consigliere pentastellato è dunque tranquillo in merito alla denuncia ricevuta, non avendo nulla di cui temere: infatti afferma che tale atto non ha il minimo senso, dal momento che lui si è semplicemente limitato a compiere il lavoro per cui è stato eletto in Provincia, ossia chiedere spiegazioni nel momento in cui riscontra – l’ennesima – irregolarità nella gestione dell’Azienda Sanitaria trentina.