Mai nel centrodestra il fedelissimo di Dellai Silvano Grisenti

0
1307

La coalizione di centrodestra, se dovesse accettare anche Silvano Grisenti, potrebbe coalizzarsi anche con il Partito Democratico. Grisenti, oggi, si propone sui giornali locali di diventare fedele alleato della Lega assieme al suo partito (Progetto Trentino, ndr), sebbene sino a pochi mesi fa sosteneva con forza il centrosinistra autonomista.

Non sarebbe nemmeno da considerare possibile il fatto che un politico, storicamente di centrosinistra quale è Silvano Grisenti, possa entrare come protagonista in una coalizione di cui lui è da sempre stato il principale nemico. Si ricorda bene quanto fatto nel 2013, quando anche lui fu artefice della disgregazione della coalizione di centrodestra, disgregazione che non ha fatto altro che portare ai tristi risultati che ben oggi conosciamo.

Grisenti fino a pochi anni fa era uno dei fedelissimi di Lorenzo Dellai e coinvolto in numerosi procedimenti giudiziari che erano cosa ben diversa da quelli che oggigiorno sentiamo dire. Su di lui pesa una condanna definitiva per corruzione, truffa aggravata e tentata violenza privata. Il centrodestra per anni lo ha eretto come emblema del sistema monolite del centrosinistra autonomista, sistema che noi abbiamo il dovere di combattere.

Oggi Silvano Grisenti ritiene che il centrosinistra autonomista sia un vecchio. Le prime tracce del politico si rivedono già negli Anni ’70 con matrimoni, piccole partecipazioni politiche e soprattutto quel sodalizio con il Principe Lorenzo Dellai.