Maschio (M5S): “Inquietante ciò che è emerso dall’inchiesta sui danni dei vaccini”

TRENTO – “Sabato sera sono stato al convegno ‘Militari e vaccinazioni’ a Trento durante il quale è stata presentata la relazione finale della quarta commissione parlamentare di inchiesta sui danni che i vaccini hanno creato ad alcuni militari. Ciò che è emerso è inquietante”.

Ad affermarlo è il consigliere comunale di Trento del Movimento 5 Stelle Andrea Maschio, che prosegue: “Attenzione! Non sto affermando di essere contro i vaccini ma tra essere un no-vax e una persona che si interroga su alcune evidenze c’è una bella differenza“.

Una commissione parlamentare che evidenza, ad esempio, una quantità molto superiore alle soglie massime di rischio per l’alluminio – secondo quanto afferma il consigliere – “mi sembrerebbe abbastanza per pensare che qualcosa che non va ci sia e che si deve mettersi in discussione“. “La cosa che mi ha lasciato perplesso – si continua a leggere – tuttavia è l’assoluta assenza di personalità politiche in sala, fatta eccezione per un consigliere provinciale di minoranza e di me che peraltro rappresentavo anche Filippo Degasperi“.

Qui non si tratta di essere pro o contro i vaccini, ma di prendere atto che in questo modo qualcosa che non va c’è e di provvedere a cambiare ciò che può procurare serio danno alle persone”. “Sembra invece, essendo ‘bassa’ la percentuale di persone danneggiate, – conclude – possa essere considerato un ‘danno collaterale’. Non è accettabile“.