A22, Conzatti (FI): “Applicare direttive UE nel rispetto della natura in house”

Continuano le prese di posizione di Donatella Conzatti, Senatrice trentina di Forza Italia, per quanto riguarda il rinnovo della concessione dell’A22, il tratto autostradale che collega Modena col Brennero.

Abbiamo presentato al Ministro dei Trasporti Danilo Toninelli e alla maggioranza di Governo emendamenti costruttivi per risolvere la situazione di stallo” afferma la Conzatti, aggiungendo che è avvenuto un importante chiarimento sulla situazione stessa.

Quella dell’A22 è una concessione che deve avvenire con una procedura diversa della gara, rispettando la natura in house che è propria della società autostradale del Brennero sin dalla costituzione” aggiunge la senatrice, aggiungendo però che il Decreto semplificazione non contiene alcun passo avanti per il rinnovo della concessione di A22, sprecando così un’occasione di risolvere la situazione.

La nota positiva è il recepimento come raccomandazione del mio emendamento che prevede l’impegno, con particolare riferimento ai soci privati, del Governo di applicare la Direttiva UE 2014/23: non ci sarà alcun bisogno di liquidare i soci privati la cui presenza nella compagnia, nel rispetto delle rigide previsioni della Direttiva, non farebbe perdere i requisiti di in house” sostiene la forzista.

Con l’approvazione di questo emendamento, in un soffio avremmo risolti molti dei problemi presenti attualmente sul tavolo del Ministero, del CIPE e degli enti territoriali” polemizza la Conzatti, che conclude: “Crediamo di aver dato uno spiraglio per uscire dall’impasse, ora basta percorrerlo“.