Autonomia, De Carlo (FdI) risponde a Caon (FI): “Voi brutta copia del PD”

Dura polemica tra Roberto Caon (Forza Italia) e Luca De Carlo (Fratelli d’Italia) sul tema dell’autonomia, con il forzista che ha accusato l’altro partito di essere da sempre contrario.

A Salerno Giorgia Meloni ha detto che il modello dell’autonomia differenziata dovrebbe essere accantonato per effettuare una riforma complessiva dell’ordinamento dello Stato, in senso presidenziale e federalista” afferma Caon. “Per lei l’attuale percorso andrebbe interrotto in cambio di una vaga idea di riforma macroscopica che, dati i tempi e i modi italiani, vedranno forse i nostri pronipoti“.

Fratelli d’Italia, da sempre portabandiera del centralismo tipico della tradizione politica da cui proviene, è inutile che venga in Veneto sotto elezioni a parlare di autonomia. Chi ama e conosce la nostra terra non si lascerà ingannare” conclude il forzista.

Capisco l’imbarazzo e il nervosismo degli amici di Forza Italia, che sentono la terra franare sotto di loro soprattutto in Veneto, dove molti amministratori e sostenitori stanno scappando data la politica troppo vicina al Partito Democratico” risponde l’Onorevole De Luca. “Il deputato Caon però si è lasciato andare ad un clamoroso errore attaccando FdI in tema di autonomia“.

Fratelli d’Italia infatti, durante la campagna elettorale per le politiche, ha sottoscritto un programma con l’intero centrodestra che prevedeva presidenzialismo e federalismo e a questo è tuttora fedele” commenta il deputato veneto. “Non possiamo dire lo stesso di Forza Italia che, in Aula come nelle piazze, ormai sembra solo la brutta copia del PD“.

Se l’autonomia che menziona Caon è quella che ha portato Forza Italia ad un accordo con l’SVP, regalando un seggio agli altoatesini, allora non è una cosa positiva per i veneti, che nelle urne se ne ricorderanno” conclude De Luca.