Besagno, la fibra ottica e il pesce d’aprile del dr. Zorer. Degasperi interroga

“Entro quest’estate la fibra ottica entrerà nelle abitazioni della frazione di Besagno”. L’estate era quella del 2014 in base al comunicato stampa della Provincia n. 741 del 1 aprile (vedi qui). Il progetto, secondo quanto si legge in una nota stampa del consigliere del M5S Filippo Degasperi, “consisteva nell’utilizzare le infrastrutture già realizzate grazie alla cooperazione tra Trentino Network, SET e Comune di Mori”.

Forse, stando a quanto riportato da Filippo Degasperi, “la data del comunicato avrebbe dovuto lasciare presagire che in realtà non si stava parlando sul serio”. E in effetti, a più di tre anni di distanza, “il dr. Zorer è tornato a Besagno per spiegare che si sarebbe ripartiti con i lavori grazie alla disponibilità di un nuovo operatore. Obiettivo? Conclusione dell’infrastruttura entro la primavera 2018″.

Sembra però, continua nella nota il consigliere pentastellato, “che anche stavolta gli impegni del responsabile di Trentino Network si aggiungeranno ai tanti spot che sulla fibra ottica sono stati propinati ai trentini nel corso degli anni“. “Giungono voci – si continua a leggere nella nota a sua firma – che Trentino Network si sia sfilato dall’operazione con gran sorpresa dei cittadini, alcuni dei quali avrebbero già sottoscritto contratti di fornitura con l’operatore”.

Il MoVimento 5 Stelle, ha concluso Degsperi, “ha presentato un’interrogazione per far luce sulla vicenda, cercando soprattutto di comprendere le ragioni di tanti ritardi e avere una stima dei costi finora sostenuti per la posa della fibra a Besagno”.