Itea di Tione, Binelli (AGIRE): “Polin senza l’albero di Natale, Comune tuteli le nostre tradizioni”

0
248

“Dopo il nostro intervento sui nuovi disagi all’Itea di Tione di Trento, località Polin, è stata portata alla luce un’ulteriore problematica: parrebbe che queste case popolari siano sprovviste di un albero di Natale. Dalle informazioni in nostro possesso sembrerebbe che sia stato tolto dal Comune perché in tale zona era pericoloso e perché offendeva alcune persone non credenti”. Con queste parole, in una nota stampa, Sergio Manuel Binelli – Coordinatore organizzativo di AGIRE per il Trentino.

Proseguendo: “Basterebbe guardarsi attorno nella nostra Provincia, fortunatamente piena di alberi di Natale, per capire che le paure per la sicurezza sono allarmismi, anche se ovviamente sono da tenere in conto: adottando semplici tecniche come fanno tutti i Comuni non dovrebbero esserci grossi rischi, proprio come sta già facendo il Comune di Tione con il maestoso albero di Natale in Piazza Cesare Battisti che sfortunatamente non si riesce a vedere da Polin”.

“Per quanto riguarda poi la presunta offesa alle persone non credenti, – continua – è una questione che ormai si ripete quotidianamente. Purtroppo si scorda che il Natale rappresenta una parte fondamentale delle nostre tradizioni e che i simboli religiosi come appunto l’Albero non hanno assolutamente nulla di offensivo e non racchiudono alcun messaggio discriminatorio; ciò lo dimostra il fatto che quasi nella maggior parte dei casi chi protesta contro i nostri simboli religiosi lo fa a fini elettorali o perché fa parte di una minoranza della minoranza (ci sono moltissimi atei e non cristiani infatti che vivono pacificamente nella nostra società senza avere il bisogno di scatenare delle polemiche pretestuose ogni giorno)”.

“Auspichiamo – conclude infine nella nota – che il Comune intervenga quanto prima portando un albero di Natale nelle località Polin in modo che le case popolari non rimangano escluse dal paese: pochi giorni fa il Comune di Storo ha donato un albero di Natale a Pisa, sarebbe davvero imbarazzante se non ridicolo provvedere per i comuni fuori regione e non per i nostri”.

Comments

comments